La Rai nel 1969 riuscì a bocciare pure Rambaldi

La Rai ha bocciato Rambaldi. Nel 1969 incaricò la San Paolo Film di Roma e il produttore Casati di realizzare una serie tv su Pinocchio, affidando a Carlo Rambaldi di realizzare il burattino. Rambaldi si mise al lavoro e produsse un capolavoro. Grazie a una serie di marchingegni il Pinocchio di Rambaldi era in grado di simulare tutte le movenze di un burattino vivente. Il progetto non convinse però regista e produttore che, temendo tempi di girato lunghi con conseguente aggravio dei costi, bocciarono il progetto optando per un bambino vero in costume. A raccontare questo aneddoto sulla vita del maestroscomparso lo scorso 10 agosto, è il figlio Victor nel libro Carlo Rambaldi. Una vita straordinaria che Rubbettino pubblica tra pochi giorni.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.