Allegri si gioca l'Europa con la Juventus pensata in estate

A furia di dire che «la Juve vale le prime otto d'Europa», Agnelli spera di avere convinto i suoi giocatori. I quali domani sera, in trasferta contro il Malmoe, dovranno vincere per fare intanto un passo deciso verso le prime sedici. La squadra sta bene, ovviamente, il nuovo modulo ha rinfrescato menti ed entusiasmi. In campo andrà la Juve migliore possibile, in pratica quella che Allegri aveva in mente da luglio: il rientrante Evra giocherà esterno sinistro di difesa, Vidal sarà il trequartista “mascherato” di un centrocampo formato anche da Marchisio, Pirlo e Pogba, in attacco Llorente e Tevez. L'Apache, nel match di andata del 16 settembre, ritrovò la via del gol europeo che gli mancava dal 7 aprile 2009 pilotando i suoi al successo: concedesse il bis, l'universo bianconero gliene sarebbe grato. Perché giocarsi tutto negli ultimi 90' del girone, con le orecchie incollate alla radio, non garberebbe proprio a nessuno.

Commenti