Sulla tassazione delle vincite all'estero un altro punto a favore dei giocatori

«Niente tasse sulle vincite ottenute dai poker pro italiani nei tornei disputati oltre confine. La tassazione di questi proventi è contraria alle norme comunitarie che tutelano la libera prestazione dei servizi all'interno del territorio europeo». Lo ha affermato in maniera convincente la Ctp di Teramo lo scorso 11 aprile e lo hanno ribadito anche Nicola e Benito Fuoco su Italia Oggi. Un ennesimo segnale all'Agenzia delle Entrate per ripensare i principi dell'operazione denominata «all in». La querelle col fisco riguarda le somme vinte oltre confine, poiché le vincite ottenute nei casinò italiani non sono soggette ad un prelievo fiscale diretto, essendo la ritenuta «assorbita» dall'Isi.

Commenti