La stanza di Mario Cervi

Caro Cervi, Domizia Carafoli (Il Giornale di lunedi 1° marzo 2010) scrive a Berlusconi per lamentarsi che Mediaset accolga pubblicità dove le donne vengono trattate male, cosa che secondo lei non avverrebbe con gli uomini. Le chiedo: come mai lei, e tanti opinionisti così devoti al politically correct femminile, non vi siete mai accorti che anche gli uomini nella pubblicità fanno le loro figuracce? Perché la signora vede solo i problemi stitici e diarroici delle donne e non si accorge di quanto l’uomo in Tv appaia un cretino, uno smemorato, un impiccione, un ignorante, insomma un fallito della società? La verità è che i pubblicitari sono individui che scannerebbero la propria madre in diretta Tv pur di lanciare uno spot forte, chiaro e soprattutto redditizio.
E-mail