Statali La Cisl avverte: «Nessun rinvio sui contratti»

Nel 2010 scatteranno i rinnovi contrattuali degli statali, e la Cisl è già sul piede di guerra: «Qualcuno dice che gli aumenti potrebbero slittare di un anno - avverte il segretario confederale, Gianni Baratta - ma a me non risulta che Tesoro e Funzione pubblica pensino a una soluzione ponte. Pacta sunt servanda, i patti devono essere rispettati».
Secondo le prime stime per il rinnovo contrattuale degli statali nel triennio 2010-2012 serviranno circa 7 miliardi di euro: 2-2,5 per il 2010, il resto per i due anni successivi. Dopo la riforma gli aumenti verranno calcolati sulla base del nuovo indice dei prezzi al consumo messo a punto dall’Isae: 1,8% per il 2010; 2,2% per il 2011 e 1,9% per il 2012. Dati più alti dell’inflazione reale.