Stati Uniti Obama preme per la riforma di Wall Street

EMERGENZA La priorità in tutto il vecchio Continente è ridurre la spesa pubblica

L’amministrazione Obama preme affinché il Congresso raggiunga un accordo sulla riforma della finanza prima del G-20 di Toronto alla fine di giugno, così da consentire al presidente di far leva in modo più deciso sulle proprie controparti per una riforma globale e coordinata. Lo riporta il «New York Times». Le negoziazioni tra la Camera e il Senato per far convergere i testi approvati inizieranno giovedì: il compito non sarà facile in quanto i due testi presentano sostanziali differenze. Obama si augura di firmare la legge entro il 4 luglio prossimo.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti