Straniera uccisa e abbandonata nella campagna

Il corpo di una donna extracomunitaria di circa 40 anni è stato rinvenuto a Locate Triulzi in via Molise ieri poco dopo le 18. Il cadavere era coperto di sangue e con la testa avvolta in un telo di cellophane nero. Sul posto si sono recati gli investigatori dell’Arma diretti dal colonnello Paolo Ferrarese, comandante del reparto operativo. In un primo momento il cadavere era sembrato quello di un uomo, poi, una volta tolto il sacchetto, dopo l’autorizzazione del magistrato, è emerso che si trattava di una donna. Secondo i carabinieri che stanno svolgendo le indagini, la donna è stata uccisa con un corpo contundente, una pietra o un bastone, che comunque lì nei pressi non è stato trovato. Una delle ipotesi è che la vittima, di corporatura robusta, sui 30-40 anni, sia stata ammazzata altrove e poi trasportata nel punto dove è stata notata nel pomeriggio da un passante che ha avvisato il 112.

Commenti