Lo studio Ecco chi dominava in Nuova Zelanda: l’aquila gigante, un predatore da 18 chili

Molto prima che gli umani colonizzassero la Nuova Zelanda i padroni dei cieli della zona erano le aquile giganti. Esemplari ormai estinti che però all’epoca, circa 750 anni fa, dominavano i cieli, piombando a piacimento sulle loro prede, solitamente uccelli incapaci di volare. Lo ha rivelato uno studio pubblicato sul «Journal of Vertebrate Paleontology». Gli scienziati avevano già scoperto l’esistenza dell’aquila di Haast, grazie ad alcuni resti rinvenuti sul luogo. Ora si è scoperto che l’aquila gigante (che arrivava a pesare 18 chili) era un temibile predatore, che attaccava le sue vittime dalla vetta di una montagna. Il suo corpo si è progressivamente evoluto rispetto ad antenati più piccoli. L’aquila di Haast si è estinta circa 500 anni fa, probabilmente per via della distruzione del suo habitat e per l’estinzione delle sue prede.

Commenti

Grazie per il tuo commento