Sulle multe il sindaco sfida la giunta: "Nessuna sanatoria"

D’accordo con il condono la maggior parte degli assessori. Ma Beretta (Bilancio): «Così abituiamo i milanesi a non pagare»

Incassare subito di meno o rischiare di non farlo mai. Consiglieri e assessori del Pdl guardano al bilancio, che ha un disperato bisogno di ossigeno, il sindaco difende il principio. E tra Letizia Moratti e la giunta si accende lo scontro sul condono per le multe elevate prima del 2004. «Vedremo con gli altri assessori - è intervenuta ieri - ma a titolo personale sono contraria. Quando le regole ci sono penso che sia giusto farle rispettare, non si fanno le regole per poi disattenderle». In ogni caso, «se ne parlerà nelle prossime giunte». Dove le opinioni sono nettamente orientate a favore della sanatoria. A riaprire la questione è stata due giorni fa una lettera scritta dal consigliere del Pdl e sottoscritta subito da 12 colleghi ex azzurri. Lo stesso giorno, anche i consiglieri ex An, Carlo Fidanza e Marco Osnato, hanno chiesto alla giunta di copiare Roma che ha concesso il mini-condono, per recuperare subito risorse. A luglio il governo ha offerto non a caso, (...)

Commenti

Grazie per il tuo commento