Il sushi siciliano della Prestigiacomo

Politici italiani pazzi per sushi e sashimi, le specialità a base di pesce crudo della tradizione giapponese. Ma, degni rappresentanti dei colori nazionali, se da un lato i nostri senatori, deputati e ministri prediligono le tecniche orientali per quel che riguarda la preparazione, dall’altro pretendono che la materia prima nei piatti sia rigorosamente made in Italy. Ovvero, il pesce dei mari della Sicilia. È con tonni e branzini di Porto Palo (Agrigento) che Nadia Frisina, chef del ristorante «la Plage Resort» di Taormina, soddisfa la voglia di pesce crudo del deputato Pdl Fabio Granata e del senatore Pdl Roberto Centaro, veri fan degli involtini di pesce crudo e riso tipici delle tavolate orientali. Appassionati di gamberi imperiali e dei ricci di mare sono poi il ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo e il senatore Pdl e sindaco di Catania Raffaele Stancanelli.FLC

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti