Terrae Partner cercasi per centrali a biomasse

Il gruppo Terrae (ex Finbieticola), che ha l’obiettivo di riconvertire il settore, è entrato nella fase operativa. Il presidente di Terrae e Confagricoltura, Federico Vecchioni, ha annunciato che sono giunte numerose manifestazioni di interesse. Dopo un buyback, Terrae ha reso disponibile al mercato il 50,1% del capitale. Il patrimonio netto è di circa 80 milioni e dai nuovi ingressi si attendono 38-39 milioni. Tra le new entry si registra già Argo (gruppo Gavio) con il 3%, ma si aspetta anche un socio industriale forte con il 15%, mentre un altro 35% sarà destinato ai gruppi finanziari. Dei quali, anche se per ora le bocche sono cucite, potrebbe far parte Intesa che con Confagricoltura ha già sperimentato la strada del venture capital. I bieticoltori di Anb resteranno socio di maggioranza relativa (40%). In cantiere una centrale a oli vegetali a Ferrara e un impianto a biomasse nel Pavese.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti