Tossici e barboni nell’ex fabbrica del cioccolato

Come spesso accade in questa città, un edificio abbandonato diventa ricettacolo di varia umanità senza arte né fissa dimora. E il Comune cosa fa? Sta a guardare. O peggio, volta la faccia altrove.
Succede, questa volta, l’ennesima, a Nervi, in via del Commercio, zona residenziale nel levante cittadino, dove l’ex fabbrica del cioccolato, «L’Aura», chiusa e sequestrata da anni, è stata occupata ormai da moltissimi mesi da tossicodipendenti, barboni, extracomunitari in difficoltà e piccoli criminali. «È da oltre un anno che la gente ci avverte del problema - spiega Gianni Bernabò Brea, consigliere comunale del gruppo misto La Destra - e da tempo (...)

Commenti

Grazie per il tuo commento