Il Trentino tira le mele a Saviano

Se la dice grossa, gli tirano le mele. Metaforicamente, ci mancherebbe. Il fatto è che agli operatori del settore ortofrutticolo del Trentino non è piaciuta affatto l’ultima uscita di Roberto Saviano (nella foto). L’autore di Gomorra, aprendo il Festival dell’economia di Trento, ha sostenuto che la ’ndrangheta calabrese avrebbe tentato di infiltrarsi nel giro della distribuzione delle mele. A dir poco stupita la replica del settore. Il rappresentante del gruppo agenti ortofrutticoli ha chiesto a Saviano di fare i nomi di chi ha cercato di introdurre la mafia nel settore, anche per espellerli dalle organizzazioni imprenditoriali locali. La Procura di Trento ha già annunciato che sentirà il giornalista.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti