Trevi fornirà una unità di perforazione a Saipem, valore 100 milioni

Il contratto riguarda due impianti in Kazakistan. La consegna è prevista entro 12 mesi.

Il gruppo Trevi, tramite la controllata Drillmec, si è aggiudicato da Saipem un contratto per la costruzione e il collaudo di due unità di perforazione petrolifera della potenza di 3000 Hp ciascuna. Il contratto - informa una nota - ha un valore di oltre 100 milioni di euro. I due impianti saranno installati su isole artificali in Kazakistan, nell'ambito dello sviluppo del giacimento Kashagan.
La costruzione degli impianti sarà effettuata nello stabilimento di Podenzano (Piacenza); la consegna è prevista entro 12 mesi.
Il comunicato ricorda che il contratto consolida il rapporto del gruppo Trevi con Saipem dopo le recenti forniture di impianti di perforazione petrolifera on shore che andranno a operare in Italia in Val d'Agri.

Commenti