Trieste Crollo al Santuario fra gli indagati anche il vescovo

C’è anche il vescovo di Trieste, monsignore Eugenio Ravignani, fra gli indagati dalla Procura per il crollo di una parte dei rivestimenti del santuario Mariano di Monte Grisa, sul Carso triestino. Lo riferisce oggi il quotidiano Il Piccolo precisando che l’ipotesi di reato è di concorso in disastro colposo. Oltre a monsignore Ravignani, che lascerà la diocesi per raggiunti limiti di età il prossimo 4 ottobre, è indagato il gestore del santuario, don Sergio Vazzoler, sottoposto a indagini subito dopo il crollo, avvenuto il 3 giugno 2007. Nel crollo due parti del rivestimento del tempio si staccarono e caddero al suolo, ma senza causare feriti.