«In troppi a Milano sperano che l’Expo fallisca e remano contro»

Roberto Castelli lancia l’allarme Expo: «La mia sensazione è che se salta l’Expo, salta la credibilità della classe dirigente lombarda, inclusa la Lega». Il viceministro delle Infrastrutture con delega all’Expo ricorda che per le competenze romane procede tutto nei tempi, mentre esiste un problema che riguarda l’organizzazione dell’evento: «Ci sono avversari o scettici dell’Expo che non remano e non sarebbero dispiaciuti se l’Expo fallisse». Il viceministro sottolinea la sua preoccupazione: «Non hanno ancora deciso nemmeno che cosa fare del terreno. Magari hanno ragione gli scettici ma allora dovevamo dire no due anni fa, ormai abbiamo imboccato la strada e allora dobbiamo andare avanti».
A difendere l’Expo scende in campo il costruttore Salvatore Ligresti: «È un grande progetto, aiutiamo il sindaco e non perdiamo tempo a litigare». Il presidente della Regione, Roberto Formigoni, rassicura: «I nuovi vertici della società a breve, forse già nelle prossime ore».

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti