Turchia, Erdogan annuncia una revisione della Costituzione

Il partito al potere in Turchia ha intenzione di presentare al Parlamento entro la fine di marzo emendamenti della Carta fondamentale

Il partito al potere in Turchia ha intenzione di presentare al Parlamento entro la fine di marzo una revisione della Costituzione. Lo ha affermato il primo ministro turco Recep Tayyip Erdogan.
«Non si tratterà di rivedere la Costituzione da capo a piedi ma intendiamo apportare emendamenti a certi articoli», ha detto il capo del governo citando in particolare quello sull'interdizione dei partiti politici e sul funzionamento della giustizia.
La Costituzione turca, redatta dopo il colpo di stato militare del 1980 e entrata in vigore in seguito al referendum del 1982, è sempre stata contestata. Profondi cambiamenti alla Carta fondamentale sono già stati apportati nel 2001 e nel 2004, al fine di permettere alla Turchia di soddisfare le condizioni necessarie all'apertura dei negoziati per l'ingresso del Paese nell'Unione europea.