Uccisa ragazza cinese È la seconda in 5 giorni

Due donne cinesi ammazzate a coltellate in cinque giorni. Prato si chiede che cosa stia accadendo all'interno della più grossa comunità cinese d'Italia, oltre 20.000 persone, e il sindaco Marco Romagnoli parla di «una scia di sangue che desta allarme». La seconda vittima è morta lunedì notte. Dovrebbe avere un'età fra i 30 e i 40 anni. Alcuni abitanti avevano dato l'allarme sentendo provenire dalla pista ciclabile di via Monnet, alla periferia della città, delle grida disperate. La donna era stata ferita con più di dieci coltellate, alcune delle quali letali, inferte al petto, all'altezza del cuore, all'addome e al collo. Secondo le prime impressioni potrebbe trattarsi di un delitto d'impeto, di carattere passionale, ma si stanno valutando anche altre ipotesi, fra cui un eventuale collegamento con un'altra aggressione, compiuta solo cinque giorni fa, in un appartamento di Prato.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento