Utile a 50 milioni Impieghi in salita

Impieghi alla clientela in crescita (+5,7%) a 33,4 miliardi per la Banca Popolare di Milano che chiude i primi tre mesi dell’anno con un utile di 50 milioni. I profitti sono in calo del 30,2% rispetto allo stesso periodo del 2009, quando però l’istituto aveva beneficiato di 60 milioni di proventi da operatività in derivati sui tassi di interesse. In frenata poi i proventi operativi (-10,8% a 436 milioni) così come la raccolta diretta (-3,3% a 34,5 miliardi), bene invece quella indiretta che è salita del 13,9% a 46,6 miliardi. Il Core Tier 1 (un parametro cardine per il mondo creditizio) è al 7,9% e il Tier 1 all’8,6%. Bpm ha precisato di avere a fine aprile esposizioni sostanzialmente nulle verso Grecia, Spagna, Portogallo e Irlanda: in tutto 22 milioni.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti