Ventiquattro anni al killer di Annalisa

La sentenza è arrivata a due anni esatti dalla morte di Annalisa Durante, la quattordicenne uccisa per caso nel quartiere di Forcella, a Napoli, durante una sparatoria tra malviventi. Salvatore Giuliano, ventidue anni, rampollo dell’omonima famiglia una volta egemone nel quartiere, è stato condannato a 24 anni di reclusione. Secondo i giudici della Corte di Assise di Napoli, Giuliano fece fuoco con la sua pistola contro due sicari che gli stavano tendendo un agguato. In aula al momento della lettura della sentenza c’era il padre di Annalisa, che è scoppiato in lacrime. Giovanni Durante ha solo esclamato: «Abbiamo creduto fin dal primo momento nella giustizia».

Commenti