Via Ventura La scuola araba ancora a caccia di una sede

La scuola araba di via Ventura cerca una nuova sede. Una sede che si è incaricato di trovare il Comune. «Stiamo cercando di individuare lo stabile» ha assicurato l’assessore ai Servizi sociali Mariolina Moioli aggiungendo però che «certamente per settembre non c’è». Dopo le polemiche sulla scuola clandestina di via Quaranta nel 2005, la nascita di un’associazione, la creazione di programmi bilingue, e l’approdo alla sede in zona Lambrate nel 2006, è arrivata la richiesta, prima della fine dello scorso anno scolastico, di liberare gli spazi dati in comodato gratuito da parte della fondazione Enaip. Il Comune si è incaricato di trovare una sede ma ancora una risposta definitiva non c’è. «Spero in una soluzione in tempi brevi - ha sottolineato Moioli -. Il console egiziano ha detto che poi penseranno loro a sistemare l’edificio e anche per questo ci vorrà tempo».

Commenti