Al Verdura le notti sono bianche con D’Elia che legge Dostoevskij

Stasera, al Teatro di Verdura, Alessio Boni, affiancato da Marcello Prayer, sarà il protagonista di «Una Serata per Pasolini», omaggio ad uno degli intellettuali ed artisti più influenti dello scorso secolo. Le loro voci «si alternano e si intrecciano, cadenzando la ritmiticità del verso, lasciando parlare la parola, cercando di ridare in maniera schietta la profondità della poesia di Pasolini». Sempre al Verdura, ma giovedì 10, è in cartellone «Le notti bianche», con Corrado d’Elia che legge Dostoevskij. Le notti del titolo sono quelle estive del nord della Russia, durante le quali la luce non scompare mai del tutto. In quattro di queste, l’autore ha incastonato il suo breve romanzo nel quale agiscono una donna dal cuore infranto e un giovane impiegato che ne ascolta le vicende, fino a quando i due non troveranno il modo di ricominciare. Infine, mercoledì, nel cortile di via Zanoli 15, sarà rappresentata «La nave fantasma» con Renato Sarti e Bebo Storti.

Commenti

Grazie per il tuo commento