La vicenda Una lunga «guerra» scatenata da Romano Prodi

Il Comitato per il no al dal Molin» è un movimento di protesta, guidato dalla leader Cinzia Bottene, che da oltre due anni si batte contro la realizzazione della nuova base militare degli Stati Uniti nell’aeroporto «Dal Molin» di Vicenza. La nuova base a stelle e strisce andrebbe a rafforzare e consolidare gli altri insediamenti statunitensi già presenti sul territorio vicentino: dalla Caserma Ederle e alla base Site Pluto di Longare, dove in passato furono stipate anche testate missilistiche nucleari. La nuova installazione militare americana andrebbe a insediarsi nella zona nord di Vicenza, al confine con il Comune di Caldogno. A firmare il via libera al raddoppio della base militare il 16 gennaio 2007 fu l’allora premier Romano Prodi. Da quel giorno numerose sono state le proteste popolari e le battaglie legali combattute dal Comitato, ma i lavori per la costruzione della base alla fine sono cominciati.

Commenti

Grazie per il tuo commento