In Virginia Lite in casa: spara e uccide otto familiari

Un uomo ha ucciso otto persone in un’area di campagna della Virginia, è rimasto nascosto per tutta la notte in un bosco e, dopo ore di assedio da parte della polizia, ieri si è consegnato alle forze dell’ordine. Le ragioni del massacro compiuto da Christopher Speight, 39 anni, una guardia di sicurezza con la passione delle armi, sembrano legate ad una disputa familiare: l’uomo temeva che la sorella volesse portargli via la casa di campagna lasciata in eredità dalla madre. La polizia era giunta ieri all’abitazione dopo avere ricevuto la telefonata di qualcuno che aveva visto un uomo sanguinante riverso sulla statale 703. Mentre gli agenti tentavano di soccorrere la vittima sentivano colpi sparati in una casa vicina. Accorsi sul posto hanno trovato i corpi di tre persone e altri quattro cadaveri all’esterno. Poi è scattata la caccia a Speight.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.