Zaia piace alle coop di sinistra

Il pugno duro del ministro leghista contro l’Europa piace alle cooperative, comprese quelle di sinistra. Insomma, quando si tratta di pesca il dialogo governo-opposizione tiene duro. Lunedì il ministro per le Politiche agricole Luca Zaia ha portato a Venezia gli omologhi di Francia, Spagna, Portogallo, Slovenia, Grecia, Malta per un summit informale, dal quale è uscita una richiesta a Bruxelles affinché vengano date più risorse al settore e si cerchi una soluzione al caro carburante. L’iniziativa, vagamente euroscettica, è piaciuta molto alle cooperative della pesca. Compresa Lega Pesca, che aderisce alla «rossa» Legacoop. Sì anche da Agci Agrital, Federcoopesca Confcooperative, Unci Pesca.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento