Zanini, concerto per l’infanzia

Il Quartetto (Conservatorio, stasera ore 21) ha ricavato un angolo per i bambini con un recital pianistico centrato su pagine che rivisitano l’infanzia. Un’infanzia vista dall’adulto fra domande e malinconie. Il compito è affidato al pianista e direttore milanese Maurizio Zanini che ha impaginato un programma che muove dalle Scene infantili del romantico Schumann, attraversa l’Ottocento misurato di Mendelssohn e sosta nel Novecento disincantato di Debussy. L’approdo è contemporaneo con le miniature di Chick Corea, Children’s Songs: un colpo di fulmine per Zanini che confessa di ritrovarvi «Ravel, Skrjabin, Debussy, una panoramica sulle correnti principali del Novecento in un linguaggio derivato dal jazz».

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti