Correlati

Sbarchi, portavoce Unhcr: "Se non si farà di più, conteremo ancora più morti"

“Nell’ottobre 2014 quando si decise di sospendere Mare nostrum noi ci auguravamo che quell’operazione diventasse europea, invece è stata sostituita da un’operazione che non ha le stesse caratteristiche”. Carlotta Sami, portavoce di Unhcr, lancia l’allarme immigrazione direttamente da Lampedusa, dopo l’ultima tragedia del mare. “Avevamo avvisato che ci sarà il rischio di tornare qui a contare i morti – ha proseguito - Ora siamo qui, i morti sono 300 e siamo solo a febbraio

Ultimi video