Bomba sul centro migranti. Gli autori rivendicano ​con svastiche e celtiche

Nel Comune di Appiano, in Alto Adige, esplode una bomba carta di fronte al centro per migranti. L'associazione: "Grave intimidazione"

Appiano. Nella notte tra sabato e domenica, la quiete di questo paese in Alto Adige viene rotta dal fragore di una bomba. L'ordigno esplode di fronte al centro di accoglienza per migranti. Un boato accompagnato da una rivendicazione esplicita: una tavoletta di legno marchiata con i simbolo nazisti e con una crioce celtica.

Non è ancora chiaro chi sia l'effettivo autore del gesto. Come riporta Repubblica, il centro di accoglienza è sito in un'ex caserma Mercanti non lontana dal centro del paese che conta 15 mila abitanti ed è situato a pochi chilometro da Bolzano. A gestire i 39 ospiti ci pensa la Volontarius.

A condannare per prima il folle gesto è stata la presidente della Provincia di Bolzano, Arno Kompatscher. "Condanniamo fermamente questa azione - ha dichiarato insieme all'assessore alle politiche sociali, Martha Stocker - La violenza non risolve i problemi, bensì produce paura e ulteriore violenza".

Duro anche il comunicato dell'associazione che si occupa dell'accoglienza: "L’Associazione Volontarius,che gestisce la struttura su incarico della Provincia - si legge nel sito - esprime la propria condanna del grave atto intimidatorio nei confronti delle persone richiedenti asilo e degli operatori. Si tratta di un atto criminale che evidentemente vuole minare gli sforzi messi in atto da parte della Provincia, del Comune di Appiano, dell’Associazione Volontarius e delle altre organizzazioni che operano in questo campo, per dare una risposta solidale e concreta all’inclusione nella nostra società di persone fuggite da situazioni di guerra, persecuzioni e minacce alla loro incolumità". Dei 39 ospiti, 28 hanno contratti a tempo determinato ed "altri 10 stanno svolgendo corsi di formazione per inserirsi nel settore turistico-alberghiero".

Non è la prima volta che accadono episodi di questo tipo. Lo stesso è successo a Lavarone, poi Soraga, San Lorenzo Dorsino e a Fiera di Primiero.Tutte in Alto Adige.

Commenti
Ritratto di Antimo56

Antimo56

Lun, 21/05/2018 - 12:05

E questo è solo l'inizio. Mala tempora currunt per i criminali africani.

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Lun, 21/05/2018 - 12:11

So ragazzi...

giovanni951

Lun, 21/05/2018 - 12:11

il troppo storpia e qualcuno si arrabbia......ce ne sono 500.000 da sistemare...quelli voluti dal pd col beneplacito del vaticano.

gneo58

Lun, 21/05/2018 - 12:56

giovanni951 - solo 500.000 ? sono di piu' mooooolti di piu'.

lisanna

Lun, 21/05/2018 - 13:06

parafrasando ....dalle Alpi alle piramidi la gggente comincia ad averne abbastanza

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 21/05/2018 - 13:13

Qualcuno non è d'accordo col pampero e non esita a dichiararlo......a modo suo....

rebella123

Lun, 21/05/2018 - 13:21

Questi fatti sono nulla di fronte a quel che succedera SIAMO STUFI DI PAGARE OER QUESTI FANCAZZISTI

Ritratto di cape code

cape code

Lun, 21/05/2018 - 13:57

A casa loro questi fancazzisti stupratori.

Ritratto di elkid

elkid

Lun, 21/05/2018 - 14:44

---coraggiosissimi questi 15 mila altoatesini--che se la fanno sotto per la presenza di 39 colorati---"39 pericolosissimi delinquenti"---29 dei quali lavorano con contratti a tempo determinato --mentre gli altri 10 fanno corsi di formazione a gogò---evidentemete i bombaroli saranno disoccupati nullafacenti invidiosi dell'attivismo e determinazione degli ospiti---swag

Ritratto di Svevus

Svevus

Lun, 21/05/2018 - 14:45

Volontarius ? Volontari ? Allora che vengano sospesi tutti i finanziamenti !

manson

Lun, 21/05/2018 - 15:00

Volantarius altra koop parassita che si ingrassa facendoci pagare i mantenimanto di branchi di impestati fancazzisti. purtroppo non tutti hanno la pazienza di tollerare senza agire

jenab

Lun, 21/05/2018 - 16:07

più che grave, logica conseguenza

Reip

Lun, 21/05/2018 - 17:09

FINALMENTE!

cabass

Lun, 21/05/2018 - 17:19

Né Soraga, né San Lorenzo Dorsino, né tanto meno Fiera di Primiero sono in Alto Adige... A meno di cessioni territoriali da parte del Trentino, di cui sono all'oscuro...