Chioggia, richiesta l'archiviazione per il gestore della "spiaggia fascista"

Il procuratore capo di Venezia ha chiesto l'archiviazione di Gianni Scarpa: non sarebbero ravvisabili gli estremi per configurare il reato di apologia di fascismo

Ricordate la "spiaggia fascista" di Chioggia, dove i bagnanti erano accolti a suon di slogan mussoliniani e inviti a sparare?

Erano i primi giorni di luglio, quando la scoperta del lido ispirato al Ventennio fece scoppiare un vero e proprio caso mediatico. Il segretario federale della Lega Nord Matteo Salvini vi si recò in visita esprimendo solidarietà al titolare e Gianni Scarpa, che a pochi giorni di distanza dall'emergere del caso venne anche indagato per apologia di fascismo.

Oggi, a poco meno di tre mesi di tempo da quei fatti, il procuratore capo di Venezia Bruno Cerchi e il sostituto procuratore Francesca Crupi hanno depositato la richiesta di archiviazione presso gli uffici del giudice per le indagini preliminari del capoluogo veneto. I cartelli e le frasi del gestore della spiaggia di Punta Canna secondo la Digos non sarebbero dunque configurabili come inneggianti al fascismo.

Secondo la legge Scelba, infatti, perché si configuri il reato di apologia è necessario che vi sia presenza di atti di proselitismo o di pericolo per la tenuta della stabiltà democratica dello Stato e delle istituzioni. Un caso che evidentemente non corrisponde a quello delle dune di Punta Canna. Ora l'ultima parola spetterà al gip, che potrà accogliere o rigettare la richiesta di archiviazione.

Commenti

Una-mattina-mi-...

Mer, 04/10/2017 - 23:38

TOH, OGNI TANTO FA CAPOLINO IL SENSO COMUNE DELLE COSE

Ritratto di tomari

tomari

Gio, 05/10/2017 - 07:24

Meraviglia! Un magistrato che ragiona con la sua testa, non come avrebbe ordinato Fi-ano...

vince50

Gio, 05/10/2017 - 08:25

Ci si ritrova ad essere indagati per apologia di Fascismo,proprio da chi diffonde un comunismo dilagante e dittatoriale.L'apologia di comodo serve per mascherare miseramente di essere dittatori,accusando altri di esserlo stati ed esserlo tutt'ora.Però funziona molto bene,visto che le masse inerti hanno la nebbia nella scatola cranica.

Tommaso_ve

Gio, 05/10/2017 - 08:29

No! Ed adesso? Adesso che tutte le anime belle della sinistra si erano stracciate le vesti? Mi ricordo di aver letto proclami, ma di chi? B...? C...? Ma come si chiamano? Ma chi se li ricorda più...

Ritratto di paola2154

paola2154

Gio, 05/10/2017 - 11:31

Non ci posso credere, la magistratura ha fatto una cosa NORMALE

sergio 2

Gio, 05/10/2017 - 11:59

Secondo me è la famosa legge Scelba che andrebbe abrogata.

sergio 2

Gio, 05/10/2017 - 12:01

Qualche mosca bianca nella magistratura ogni tanto si trova!