L'orgoglio dell'artificiere mutilato: "Non lascio la polizia, è la mia vita"

Mario Vece, l'artificiere che ha perso un occhio e una mano a Firenze per colpa di una bomba, sarà operato ancora. Si indaga per omicidio, ma ancora nessun fermo

Mario Vece, 39 anni, dovrà tornare ancora sotto i ferri. Una nuova operazione dopo che la bomba piazzata di fronte ad una libreria di CasaPound a Firenze gli ha spappolato la mano e tolto un occhio. Lui, artificiere, è uno che non si arrende mai. Lo dicono gli amici e la moglie che in queste ore gli sono vicini. Prima di entrare in sala operatoria, riferisce il Corriere, ha sussurrato alcune parole: "Non mi arrendo. Qualunque cosa succeda voglio restare in polizia".

Mario vuole continuare a fare il suo lavoro. Il distintivo, dicono gli amici, viene subito dopo la moglie Stefania e le due bambine (12 e 14 anni). Poi c'è la moto, la sua grande passione. Davanti all'ospedale Careggi dove è ricoverato si sono presentati decine di centuari per portare il loro supporto al loro compagno di avventure. Mario è infatti il vice direttore del Club Versilia Chapter che raccoglie oltre 180 motociclisti di Harley Devison. "Ci hanno detto che Mario ha già chiesto come farà a guidare la moto — raccontano gli amici al Corriere — e noi abbiamo già pensato a fargli una bella sorpresa. Non potrà più usare la mano sinistra? Stiamo pensando di installare sulla sua moto una frizione a pedale e altri dispositivi di sicurezza in regola con il codice della strada. Poi la differenza la farà lui, la sua grinta, la voglia di combattere. Tornerà in sella presto, ne siamo tutti sicuri".

Ieri sono andati a fargli visiti il ministro dell'Interno Marco Minniti e il capo della polizia, Franco Gabrielli. Mario Vece aveva da poco vinto il concorso per diventare ispettore e la nomina, dopo un corso specifico, sarebbe dovuta arrivare a breve. Il sogno è quello di diventare sostituto commissario. La nomina arriverà e, ha assicurato il ministro, l'Italia non lascerà solo un servitore dello Stato ferito. La moglie dell'artificiere ha accettato di buon grado le promesse di Minniti e Gabrielli, rimandendo commossa per la vicinanza dimostrata. "Non siete solo bravi - ha detto - avete anche gli occhi buoni". Di certo si spera che l'aiuto che arriverà dalle autorità sia più consistente della magra indennità che spettava a Mario quando è uscito dalla caserma per andare a disinnescare la bomba di Firenze. Come spiegato su ilGiornale da Giuseppe De Lorenzo, infatti, ad un artificiere vengono corrisposti appena 60 euro di indennità di disinnesco a compensazione economica per il rischio che si prende mettendo mano ad un ordigno.

Intanto continuano le indagini per scoprire i responsabili che hanno piazzato la bomba di fronte alla libreria "Bargello" d Firenze, vicina a CasaPound. Poteva uccidere e al momento il pm di Firenze, Giuseppe Creazzo, ha aperto un indagine per tentato omicidio. Stedania, la moglie di Mario, non perdonerà mai i colpevoli: "Chi ha compiuto questo atto terroristico può essere descritto solo con una parola: assassino".

Commenti

killkoms

Mar, 03/01/2017 - 11:09

purtroppo sarà la polizia a lasciarlo,con 4 soldi!

Ritratto di elkid

elkid

Mar, 03/01/2017 - 11:19

---farà il passacarte in qualche ufficio---qua occorreva utilizzare il robot artificiere-----hasta

VittorioMar

Mar, 03/01/2017 - 11:39

...ONORE A TUTTI I "MARIO"!!...EROI SILENZIOSI!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 03/01/2017 - 11:50

@killkoms - non la polizia, ma lo Stato, questo Stato.

Ritratto di Lissa

Lissa

Mar, 03/01/2017 - 11:50

Mi auguro che passato il momento delle passerelle e della solidarietà, non venga lasciato solo, come soventemente succede.

baronemanfredri...

Mar, 03/01/2017 - 12:05

MARIO LA POLIZIA E' POLIZIA MA VIENE INFANGATA E DISTRUTTA DAI POLITICI E DA MOLTI MINISTRI DEGLI INTERNI SOPRATUTTO DEGLI ULTIMI 35 ANNI, CONTROLLA LORO PARTITO E IDEE E VEDI CHE SONO DI SINISTRA E AMICI DA ROMA A BRUXELLES DEI TERRORISTI E MUSSULMANI. MI FERMO QUI PER PUBBLICA DECENZA ALTRIMENTI LINGUA STAI ZITTA ...........

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 03/01/2017 - 12:31

Un eroe. Questo stato non lo merita. Ma temo che KILLKOMS ABBIA VISTO GIUSTO. Purtroppo.

un_infiltrato

Mar, 03/01/2017 - 13:31

Sinceramente, Uomini come Mario Vece, non ce li meritiamo. Siamo capaci di scrivere due "cose" oggi su questa grande Persona. Poi null'altro, se non l'oblio.

Ritratto di robergug

robergug

Mar, 03/01/2017 - 13:50

Una domanda logica che nessun giornalista ha approfondito fino ad ora: mi risulta che gli artificieri debbano indossare tuta e casco protettivo, prima di avvicinarsi ad un ordigno. Normalmente queste protezioni sono abbastanza efficaci nel caso di ordigni rudimentali di bassa potenza, come ad esempio le bombe carta o incendiarie. Nei casi di bombe di cui si presuppone una maggiore o sconosciuta potenza, vengono invece utilizzati dei robot comandati a distanza. In questo caso invece un militare è stato ferito gravemente. Magari qualche funzionario o qualche suo preparato e competente superiore ci può informare sulle protezioni utilizzate in questo tragico caso dal militare. Magari. Forse. Ma ho la quasi certezza che in questo caso il povero "artificiere" (tra virgolette) sia stato mandato al macello da qualcuno che non dovrebbe occupare la posizione che occupa.

bernaisi

Mar, 03/01/2017 - 13:50

Io sono assolutamente per le forze dell'ordine che sono sacre e benedette ma mi chiedo ma che ci faceva con le mani vicino all'ordigno quando in tutto il mondo se viene idendificato un possibile ordigno mandano un robottino ed i sacri poliziotti stanno solo ad allontanare i curiosi ?

Tuvok

Mar, 03/01/2017 - 14:06

Je suis Mario.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 03/01/2017 - 14:09

@Elkid - la prossima volta mandiamo te, ragazzino capriccioso. Ti potrebbesaltare in aria di tutto, ma non le palle. Indovina perchè?

baronemanfredri...

Mar, 03/01/2017 - 14:17

NON MI PARE CHE ALMENO UNO DICO UNO E SOTTOSCRIVO UN EROE E' STATO VALORIZZATO DA GOVERNI ITALIANI, ANZI. ELKID DIRE ROBOT E' GIUSTO, MA A VOLTE NON E' POSSIBILE USARLO. AD ES. DENTRO LE MAGLIE DI UNA SARACINESCA.

pilandi

Mar, 03/01/2017 - 14:56

Ha avuto un incidente sul lavoro. Se disinneschi bombe il pericolo che possano esplodere è reale. Punto. Come gli operai che muoiono lavando delle cisterne o finendo schiacciati da dei macchinari. Ma su di loro non si fanno articoli di giornale, come mai?

Angelo664

Mar, 03/01/2017 - 15:00

Ci dite per favore quali sono le regole d'ingaggio a fronte del ritrovamento di un qualche pacco sospetto ? Vado li in maglietta e maniche corte a vedere cos'è? Quando uso un robot ? Quando indosso gli indumenti da artificiere ? Indagate, giornalisticamente parlando su questi fatti prima di sentenziare se uno è un eroe oppure ha agito così perché mancano messi e fondi. Tagli su tagli, da Berlusca a Renzi, a volte non possono fare il pieno alle volanti. Io voglio prima una analisi seria sull'operato dell'agente, gli ordini ricevuti e i mezzi a disposizione. Poi se ha dovuto non usare protezioni perché non esistono, male, onore al merito. Se invece è stata una leggerezza e la cosa poteva essere evitata semplicemente usando vesti apposite o il robot non mi piacerebbe più così tanto. L'ordigno non era potentissimo. Isoli la zona e attendi l'arrivo dei mezzi idonei. Se non ci sono chiedi a qualche tuo comandante che non li ha ordinati di andarci lui a disinnescare l'ordigno.

Ritratto di cape code

cape code

Mar, 03/01/2017 - 16:28

Elpirl, tipica bestia sinistrata inacidita da tutte le mazzate che le zecche stanno prendendo a livello mondiale. Ormai siete scorie e andreste smaltite. E nota che ho detto scorie perche' non mi passerebbero altro.

cir

Mar, 03/01/2017 - 16:59

Bravo Pilandi , ma la gente che lavora e produce ricchezza per pagare lo stipendio a politici e varie istituzioni contano come il 32 da picche.

Ritratto di cape code

cape code

Mar, 03/01/2017 - 17:49

Povero Pilandi...ti hanno mai detto che le macchine non mettono le bombe nelle librerie come i sinistrati dei centri sociali pero'??

moammhedd

Mar, 03/01/2017 - 19:41

beato te che servi un ottimo stato a parte qualche truffa tipo montepaschi,mi congratulo

pilandi

Mer, 04/01/2017 - 19:26

cape code, creatura del signore, quindi vuoi dire che la vita di un artificiere vale più di quella di chi pulisce le cisterne? Pure razzisti sui lavori siete?