Massacrata dai rapinatori, anziana muore in clinica

Fu pestata in casa sua per quaranta euro da due balordi in provincia di Caserta, si è spenta l'82enne vittima del raid di Ferragosto

Non è sopravvissuta alla furia dei banditi l'anziana che l’hanno selvaggiamente pestata, in casa sua, per sottrarle un miserabile bottino da quaranta euro e sfilarle dal dito la fede nuziale. A distanza di poco meno di due mesi da quella notte orribile, Concetta Alberico è spirata.

La signora, ottantadue anni, di Marcianise in provincia di Caserta è deceduta mercoledì, all’alba. Come riporta Il Mattino, era ricoverata in una clinica di Capua dove era stata ricoverata. L’anziana donna non ha retto alle violenze che le furono inflitte dall’assalto di due rapinatori, un 28enne e un 33enne del posto. Sembrava, all’indomani della rapina, che la tempra dell’Alberico fosse riuscita a reggere anche questa prova, tremenda, che il fato le aveva riservato. E invece, nelle settimane successive, le sue condizioni sono andate via via peggiorando fino a quando il cuore della pensionata, sfibrato dalla violenza e reso debole dai fisiologici problemi dell’età, ha cessato di battere.

Il fatto si registrò la notte della vigilia di Ferragosto quando i due balordi fecero irruzione nell’appartamento della donna, decisi a tutto pur di portarsi via soldi e gioielli. Ma l’anziana casertana, in casa, non aveva nulla da offrire alla prepotenza degli aggressori. Picchiata, pestata, presa a schiaffi e a pugni, non potè soddisfare la fame di denaro dei banditi che dovettero “accontentarsi” di toglierle i quaranta euro che conservava in casa per le spese minute e la preziosa fede nuziale, non tanto per il valore economico quanto per il fatto di essere l’ultimo ricordo del marito scomparso ormai da qualche anno.

Ora la comunità di Marcianise è a lutto mentre la Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, a cui è stata affidata la competenza sul caso, deve decidere sul destino dei due indagati e se addebitare loro anche la gravissima accusa di omicidio.

Commenti
Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Gio, 13/10/2016 - 12:21

Una mazza da baseball in legno, ecco il rimedio per questi due.

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Gio, 13/10/2016 - 13:37

Pena di morte e sentenza eseguita in piazza per questi due mostri.

vince50

Gio, 13/10/2016 - 14:41

Accusa di omicidio?ma no perchè mai condannare questi due galantuomini.Al massimo due settimane ai domiciliari,sono certo che non lo faranno più.

Fjr

Gio, 13/10/2016 - 14:57

E devono anche pensarci su, se affibbiare a questi due figli di madre ignota , l'accusa di omicidio?cosa, ditemi cosa c'è da pensare , l'unica cosa su cui riflettere è come farli passare a miglior vita, e non tirate in ballo la solita menata di Caino e Abele , questi sono due assassini, punto e basta

Fjr

Gio, 13/10/2016 - 14:59

@roberto70, io stavo quasi pensando a uno dei sistemi adottati da kungfupanda in Korea, pezzo da mortaio o cannone, non c'è nemmeno la menata di seppellirli

polonio210

Gio, 13/10/2016 - 15:18

Il magistrato sta decidendo se incriminare o meno,anche per omicidio,i due delinquenti?E perché mai non dovrebbe accusarli di omicidio dato che sono stati i loro atti a portare alla morte la vittima?Gli si devono almeno contestare i reati di:rapina,violazione di domicilio,aggressione,sequestro di persona,lesioni gravissime sfociate in omicidio premeditato.Purtroppo nel nostro ordinamento giudiziario,se non sbaglio,non è possibile emettere una condanna per ogni reato da fare scontare consecutivamente al reo.Un vero peccato!

mariod6

Gio, 13/10/2016 - 15:20

Italiani o stranieri queste bestie selvagge vanno eliminate. Altrimenti qualche giudice presto li rimette in libertà con obbligo di firma o di rientro in carcere per dormire. Sicuramente avranno qualche avvocaticchio che invocherà la situazione di bisogno in cui versavano e la assoluta necessità di avere qualche soldo per la quotidiana dose di schifezza da aspirare - iniettare - fumare - o che altro.!!!

maurizio50

Gio, 13/10/2016 - 15:32

Non credo debbano esistere dubbi o esitazioni: i due farabutti vanno perseguiti per omicidio quale coneguenza del reato di rapina aggravata. Credo che l'ergastolo per entrambi sia una pena giusta!!!

Mechwarrior

Gio, 13/10/2016 - 16:16

Poi i geni di sinistra si lamentano se uno spara ad un ladro in casa.

blackbird

Gio, 13/10/2016 - 16:32

Sono trascorsi più di 40 giorni dall'aggressione, forse per la legge italiana non si può più imputarne la causa alle violenze subite. Il magistrato sta valutando, infatti. Ma i due non sono risorse, quindi è possibile che finiscano accusati di omicidio colposo preterintenzionale con tutti i benefici di legge.

Massimo Bocci

Gio, 13/10/2016 - 16:38

L'INPS ringrazia.

eglanthyne

Gio, 13/10/2016 - 16:50

Si meritano la medesima fine della povera Signora Alberico.

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 13/10/2016 - 16:51

E INVECE come la solito nel paese delle leggi di PULCINELLA e con l'aiuto del solito AZZACAGARBUGLI, che metterei in GALERA con LORO. Se la caveranno con qualche annetto 2o3 al massimo,poi con la buona condotta ecc fra un anno e mezzo saranno gia ai domiciliari, dai quali potranno riprendere a fare quello che erano abituati a fare ovvero RAPINARE tanto chi li controlla se stanno in casa i LORO genitori!!! E per fortuna (si fa per dire) che NON pare siano RISORSE, altrimenti neanche ai domiciliari andrebbero perche NON hanno domicilio!!!lol lol Questa è l'Italietta di Frottolo e Kompagni dalla quale sono felice di essermene andato tanti anni fa PREVEDENDO che sarebbe FINITA cosi.

sparviero51

Gio, 13/10/2016 - 16:58

CONSEGNATELI AI PARENTI DELLA POVERA DONNA !!!

moshe

Gio, 13/10/2016 - 17:04

PENA DI MORTE!!! PENA DI MORTE!!! PENA DI MORTE!!! PENA DI MORTE!!! PENA DI MORTE!!! PENA DI MORTE!!! PENA DI MORTE!!! PENA DI MORTE!!! PENA DI MORTE!!! PENA DI MORTE!!! PENA DI MORTE!!! PENA DI MORTE!!!

Ritratto di elkid

Anonimo (non verificato)