Nuova operazione contro la mafia nigeriana: tra riti vodoo e schiave sessuali

A Catania sgominata una nuova banda che recluta ragazze in Nigeria le quali, giunte in Italia, vengono poi avviate alla prostituzione: questa volta è una giovane donna nigeriana a parlare ed a far emergere il sodalizio criminale

(Da Agrigento) Ancora la mafia nigeriana protagonista, ancora giri di prostituzione e riduzione a schiavitù di ragazze che arrivano in Italia con il sogno di condizioni di vita migliori. Questa volta l’indagine viene chiamata “Route 385”, dal nome della statale che unisce il Calatino con l’autostrada Catania – Siracusa dove alcune ragazze nigeriane vengono spedite per cercare clienti.

Sono cinque gli arrestati dell’operazione compiuta dalla Squadra Mobile di Catania, con la collaborazione della Direzione Distrettuale Antimafia. Tutto parte dalle dichiarazioni di una ragazza nigeriana, una vittima della tratta che racconta nel dettaglio quanto accade sia nel suo paese e sia in Italia una volta ritrovatasi tra i tentacoli dell’organizzazione sgominata nelle scorse ore dalla Polizia.

Reclutata in Nigeria, viene costretta a percorrere per mesi il lungo tragitto verso la Libia e poi, da qui, viene portata in Italia con uno dei tanti gommoni salpati dalle coste del paese africano negli anni passati. La ragazza, le cui dichiarazioni vengono giudicate attentibili e riscontrate dalle attività di indagine, fa nomi e cognomi di aguzzini e carcerieri. In tal modo, la Squadra Mobile riesce ad individuare l’organizzazione che opera a Catania: vengono arrestati nel capoluogo etneo Susan Elaho, Naomi Ikponwmasa e Ehimwenma Osagie. Le prime due sono sorelle, capaci di diventare in poco tempo referenti della mafia nigeriana nel mercato della prostituzione. Osagie invece rappresenta un elemento di spicco della criminalità nigeriana in questa parte della Sicilia orientale.

Le donne, per organizzare le proprie attività illecite, sono in contatto con un nigeriano residente a Tivoli: si tratta di Lawrence Ogbomo. È lui a prelevare le ragazze dai vari centri ed a metterle a “servizio” della banda sgominata a Catania. In provincia di Roma, risiede anche un’altra donna collegata al sodalizio criminale nigeriano: Helen-Susan Ikponwmasa. Tutti e cinque gli affiliati alla banda sono oggetto dei provvedimenti di fermo richiesti dagli inquirenti catanesi.

I cinque però, non avrebbero agito da soli. Il gruppo nigeriano infatti, sarebbe a sua volta in contatto con altri gruppi operanti tra la Nigeria e la Libia. Il copione è lo stesso: molte ragazze vengono reclutate nel Paese africano, a volte promettendo loro condizioni di vita migliori oppure nei casi estremi imponendo alle giovani donne questa scelta con minacce in cui vengono praticati anche riti voodoo.

Una volta giunti in Libia, entrano in azione i criminali sia libici che nigeriani o di altri paesi africani che operano in Tripolitania. Il sodalizio malavitoso sgominato a Catania, altro non è che l’elemento terminale di un asse criminale che collega Nigeria ed Italia, passando per la Libia. Una situazione già riscontrata in numerose altre inchieste, l’ultima in ordine di tempo quella che lo scorso 28 gennaio, sempre a Catania, porta in carcere 15 esponenti delle “Vikings”, le bande della mafia nigeriana. In quel caso ad essere coinvolto è anche il Cara di Mineo.

Il maggiore elemento di novità, consiste questa volta nel fatto che le indagini sono agevolate dalle dichiarazioni di una ragazza capace di liberarsi dal macabro gioco dei suoi aguzzini. Una goccia nell’oceano che però può far rumore, spingendo altre ragazze a parlare ed a fare maggiore luce su una delle piaghe maggiori introdotte nel nostro paese ed in Europa dalla mafia nigeriana.

Commenti
Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 14/02/2019 - 10:38

fatele venire ospitatele in Italia c'è ancora molto posto avanti...

Ritratto di Flex

Flex

Gio, 14/02/2019 - 10:48

Chiedete spiegazioni al PD, alla Chiesa e alle varie "organizzazioni buoniste" che in questi anni ci hanno preso in giro in vari modi pur di favorire ingressi illegali. Da tempo si vedono i risultati di questa "accoglienza dei rifugiati e della loro integrazione". Chiediamoci perchè questa gente cosi violenta è venuta in Italia e in Europa? Dicono che scappano dalla "violenza dei loro Paesi" ma i veri violenti e criminali solo proprio loro, almeno in gran parte.

pasquale1058

Gio, 14/02/2019 - 10:50

non capisco ma mi adeguo diceva il PRINCIPE DE CURTIS.vedo un'accetta da 10 kg,un disossa prosciutto,bla bla bla. Facciamo che li blocchiamo e rimpatriamo da subito sti balordi. nel 70 a Roma scesero dall'Abruzzo,una famiglia di zingari stanziali,oggi contano di 5000 affiliati, diretti e indiretti. Facciamo che si arrestano li zingari(a Roma) e poi,dalla padella alla brace, ci ritroviamo un milione di mafiosi Nigeriani in Italia.

RICCARDOCAMPA

Gio, 14/02/2019 - 11:52

Ma forse sono io limitato? Ci vuole cosi' tanto fare una legge speciale per questo tipo di reati? Non basta che dobbiamo combattere le mafie italiane, adesso dobbiamo sorbirci anche qella nigeriana? Piu' spetata e violenta? Riusciamo a fare delle leggi speciali? Tutti i bastardi coinvolti devono esere espulsi immediatamente tanto sappiamo che sono nigeriani e lì devono tornare. Punto. Tanto lo sanno benissimo chi sono!!! Quanto più tempo passa peggio sarà.

Una-mattina-mi-...

Gio, 14/02/2019 - 11:58

BISOGNA RIAPRIRE I PORTI, AUMENTARE GLI INGRESSI E MOLLARLI PER STRADA: DELINQUERE E' UN DIRITTO UMANO

dredd

Gio, 14/02/2019 - 12:02

Ma sì dai, lo scrivete solo perché non sono Italiani. Lo sanno tutti che la criminalità non è aumentata a causa degli stranieri, anzi diminuisce di giorno in giorno perché fanno opere di bene come quello che ha fermato il ladro

ziobeppe1951

Gio, 14/02/2019 - 12:18

Zecche rosse...avete capito perché come dice Cascio..la Sicilia è sempre stata molto accogliente?

Ritratto di navajo

navajo

Gio, 14/02/2019 - 12:29

Ma noooooo, davverooooooo, non ci posso credereeeee!!!!

Ritratto di .nonnaBelarda..

.nonnaBelarda..

Gio, 14/02/2019 - 12:38

non bastava la SPAZZATURA nostrana

lisanna

Gio, 14/02/2019 - 12:57

non ci bastavano le nostre mafie, ora abbiamo la nigeriana, che mi pare sia molto ben operativa sul territorio. Vorrei sapere a che titolo sono qui i vari arrestati, protezione umanitaria ? richiesta di asilo? e sempre con i gommoni che si vorrebbe far sbarcare

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Gio, 14/02/2019 - 13:57

L'obbiettivo di Salvini dovrebbe essere quello di espellerne almeno 2000 al mese. Senza tanti complimenti. Si caricano e si recapitano. Dove, lo si vede lungo il tragitto.

tosco1

Gio, 14/02/2019 - 14:01

Ed in tutte le altre citta' italiane,cosa aspettiamo,a fare altrettanto, che ce lo chiedano loro.?Comunque ,gli importatori noti della politica italiana, quando hanno potenziato volontariamente gli arrivi,sapevano chi importavano e avrebbero mantenuto. Va beh, avranno detto a giustificazione:certo ,accogliamo gente della mafia nigeriana, pero' scappano da guerre." La verità e' che scappavano dalle patrie galere.Bravi,comunque.

Malacappa

Gio, 14/02/2019 - 14:05

Arrestati e subito rilasciati hanno il diritto di asilo poverini

Ritratto di jonny$xx

jonny$xx

Gio, 14/02/2019 - 14:15

UN RIGRAZIAMENTO DOVEROSO HA TUTTI COLORO CHE SI SONO OPPOSTI ALLO JUS-SOLI

ciccio_ne

Gio, 14/02/2019 - 14:18

che belle risorse! in sicilia! ma guarda un po'….un misto fritto di boldrini e orlando. i risultati dell'incapacità

agosvac

Gio, 14/02/2019 - 14:40

Fosse solo la prostituzione il business della mafia nigeriana andrebbe anche bene. Purtroppo c'è ben altro. C'è la tratta degli schiavi. C'è il traffico degli organi umani, questo è davvero deleterio. E c'è, dulcis in fundo, la droga in cui sono i primi in Europa e, forse, nel mondo intero. Visto che pochi di loro arrivano in Italia regolarmente, ovvero con documenti in regola, qualcuno dovrebbe fare una statua al nostro Ministro dell'Interno che è così drastico nell'impedire l'immigrazione clandestina.

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Gio, 14/02/2019 - 15:32

Vanno buttati fuori, insieme ai traditori italiani che li hanno fatti entrare

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 14/02/2019 - 16:04

...E dopo questo "blitz",aspettiamoci il "blitz" della "magistratura...

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 14/02/2019 - 16:55

Chi ha fatto entrare questa feccia? Hanno pure detto bugie pur di farli entrare? Qualcuno sa dirmi chi sono i fetenti che hanno fatto ciò? Sono gli stessi che non li vogliono mandare via?

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 14/02/2019 - 17:10

@Leonida55 16:55..."si",e sono ancora votati dalla maggioranza degli "italiani"!Questo è il problema!

paràpadano

Gio, 14/02/2019 - 17:21

E lasciateli lavorare poverini, altrimenti chi ci paga le pensioni?

Gianni11

Gio, 14/02/2019 - 17:32

Ma non si vede dalle facce che sono sub-umani senza coscienza? RETATE E ESPULSIONI IN MASSA!

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 14/02/2019 - 18:05

Un trio dalle facce molto (poco) rassicuranti. Non capisco quindi in che modo possano arricchirci kulturalmente e pure pagarci la pensione. Forse la Boldrini lo sa. Ce lo spieghi.....

gio777

Gio, 14/02/2019 - 18:18

.."I migranti oggi sono l'elemento umano, l'avanguardia di questa globalizzazione e ci offrono uno stile di vita che presto sarà molto diffuso per tutti noi".

roseg

Gio, 14/02/2019 - 18:51

SONO UN PO CORTO DI MEMORIA MA MI PARE CHE QUALCUNO DISSE " LO STILE DI VITA DEI MIGRANTI SARA' IL NOSTRO "

ectario

Gio, 14/02/2019 - 19:03

Ecco a voi la feccia della terra. Boldriname, comunistame, pretonzoli e vescovati, attori e cantanti italiani e radical shit, date il buon esempio portateveli casa vostra ste facce. Pidocchi zeccosi!

Ritratto di PollaroliTarcisio

PollaroliTarcisio

Gio, 14/02/2019 - 20:17

Bella gente

akamai66

Gio, 14/02/2019 - 20:26

Lombroso aveva ragione

Scirocco

Gio, 14/02/2019 - 21:03

Ma quelli nelle foto sono alcuni dei famosi 38 fratelli? Effettivamente somigliano.

perseveranza

Gio, 14/02/2019 - 21:23

Per tutto questo dobbiamo sempre ringraziare il PD.

edo1969

Gio, 14/02/2019 - 21:29

Un plauso al giornale, non abbassate mai la guardia vi prego, informateci sempre compiutamente su fenomeni odiosi come questo, stiamo importando le peggiori mafie e canaglie del mondo. E non saranno certo corriere, repubblica o l’espresso a fare tali articoli

edo1969

Gio, 14/02/2019 - 21:30

fanco a trier e certo la Germania è già tutta esaurita di questa feccia

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 14/02/2019 - 22:02

@Zagovian - stanno perdendo un sacco di voti. Un pò di fiducia e questi rinnegati spariranno.

Holmert

Ven, 15/02/2019 - 09:24

Accogliete i frateliii e le sureleeee.Non abbiate paura del diverso, con i barconi arriva anche il padreterno. quando i matti parlano il popolo bue ascolta in devoto raccoglimento ed esegue.

Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 15/02/2019 - 09:51

strano, nessun commentatore parla male della sicilia, solo contro gli "ospiti"! mi sbaglio se dico che tutti quelli che hanno commentato sono di origini siciliana?

GioZ

Ven, 15/02/2019 - 09:56

Spero che tutto questo lavoro di indagine delle forze dell'ordine abbia un adeguato finale con severe condanne senza se e senza ma. Ma conoscendo i giudici nostrani, temo che tutto si risolva con pochi domiciliari e via, si riparte!

edo1969

Ven, 15/02/2019 - 21:28

Leonida55 tu sei amico degli immigrati comunisti