Padova, le sette amanti di don Andrea Contin

Tutte le donne hanno dichiarato che al momento del primo approccio con il prete stavano attraversando una crisi coniugale

San Lazzaro, piccolo paese di 1500 abitanti in provincia di Padova, è da qualche anno teatro di scandali riguardanti la parrocchia del luogo: nel 2005 don Paolo Spoladore era stato allontanato per un fatto di paternità mentre da qualche giorno don Andrea Contin, succeduto a Spoladore, è accusato dalla procura di Padova di ben tre reati: violenza privata, favoreggiamento-sfruttamento della prostituzione eporto abusivo d’armi.

Lo scorso 6 dicembre una donna di 49 anni aveva confessato al maresciallo dei carabinieri di avere una storia d'amore con il prete dal 2012 ma a causa delle violenze subite era finita in ospedale. I rapporti sessuali avvenivano nella canonica e la donna ha raccontato anche di essere stata offerta dal sacerdote ad altri uomini in cambio di denaro oltre a essere stata minacciata con un coltello, una pistola e la ritorsione di un filmino hard da far vedere se solo avesse detto qualcosa.

Come riporta Il Corriere della Sera gli inquirenti hanno trovato in una stanzetta della canonica stivali di gomma col tacco, collari, bustini, manette, corsetti e sex toys accanto a un crocefisso riverso. In un'agenda cartacea di don Andrea figuravano poi nomi di 7 donne, contattate immediatamente dai carabinieri, tutte inconsapevoli delle altre, che hanno confessato di aver avuto rapporti sessuali con il prete. Tutte le donne, quando si sono avvicinate al parroco, stavano vivendo un momento di crisi coniugale o di debolezza.

La Curia di Padova aveva avviato "un’indagine “previa”, come dicono i canoni 1717 e 1718 del diritto canonico". Il fascicolo non è stato consegnato al pm perché secondo gli accordi tra Stato e Chiesa nei Patti Lateranensi la trasmissione degli atti può avvenire solo dopo il consenso delle persone coinvolte.

Commenti

venco

Gio, 05/01/2017 - 16:31

Chissa quanti falsi preti come questo ci sono nella comunità della Chiesa cattolica.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 05/01/2017 - 16:35

"Tutte le donne hanno dichiarato che al momento del primo approccio con il prete stavano attraversando una crisi coniugale". Servono a questo i sacerdoti ?

Finalmente

Gio, 05/01/2017 - 17:38

questo con il suo fare di "buon" cristiano, ha rovinato mezzo paese... dai sappiamo già chi sarà il prossimo ospite di don mazzi... solo quelli che rubano per mangiare si fanno 10 anni.

Marzio00

Gio, 05/01/2017 - 17:53

Non mi risulta che nei Vangeli si parli di castità! Comunque questo personaggio non ha alcun diritto di predicare la buona novella

lawless

Gio, 05/01/2017 - 17:55

se imbroccava la "corrente" giusta nel vaticano probabilmente sarebbe diventato papa "Number Three"

amicomuffo

Gio, 05/01/2017 - 18:00

Non sarebbe il caso di rivederli questi patti Lateranensi? Stanno diventando, per noi italiani una vera e propria zavorra! Non c'è giorno dove un prete pedofilo o che và a donne non spunti fuori.....è proprio vero arrivati a stò punto il diavolo è in Vaticano! Ed i cristiani? Sempre più lontani dalla chiesa!

27Adriano

Gio, 05/01/2017 - 18:26

E' purtroppo una storia penosa... Bel tipo di "benedizione" impartiva però il sacerdote!

Una-mattina-mi-...

Gio, 05/01/2017 - 18:39

E' UFFICIALE: IL DIAVOLO ESISTE

Marlo

Gio, 05/01/2017 - 19:26

Se non castamente almeno cautamente. Mi pare che l'adagio reciti così, o sbaglio?

baronemanfredri...

Gio, 05/01/2017 - 19:37

E VOLEVANO SCOMUNICARE CHI NON VOLEVA I PREGIUDICATI CLANDESTINI. DA CATTOLICO VI DICO PRIMA PULITE LE VOSTRE CASE E POI PENSATE AGLI ALTRI

Ernestinho

Gio, 05/01/2017 - 20:10

Sono questi bastardi che rovinano la Chiesa!

Ritratto di Shard

Shard

Gio, 05/01/2017 - 20:45

Gesù Cristo, non ha mai parlato di "castità" da parte dei suoi successori. E neanche Pietro e gli altri Papi che gli sono succeduti. E' la Chiesa Cattolica Romana, che lo ha imposto ai sacerdoti, non so in quale secolo né quale fosse il Papa di allora, perché, dicevano, i sacerdoti sposati pensavano più alla loro famiglia che ai fedeli. tralasciando il fatto che molti cardinali e Papi hanno avuto amanti e concubine, questi sono i risultati!

qualunquista?

Gio, 05/01/2017 - 21:15

Trovo che la cosa più grave sia che il vescovo sapeva; ha aperto un fascicolo, sì, e poi? cosa ne ha fatto?

ESILIATO

Ven, 06/01/2017 - 00:30

La missione del prete e' quella di portare conforto ai parrocchiani quando necessario.....non è' specificato che tipo di conforto, quindi sta alla interpretazione del buon parroco.

Ritratto di luigin54

luigin54

Ven, 06/01/2017 - 07:30

E provare a metterlo in galera ???

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Ven, 06/01/2017 - 08:52

No no no no no il prete sposato ha discendenti che potrebbero pretendere un'eredità,questo polverizzerebbe i beni della Chiesa ,ecco perché hanno impedito che si sposiassero, altro che poter seguire meglio i fedeli .