Roma, furto in auto: "Datemi almeno la cartella clinica di mio figlio"

Il disperato appello di un padre per chiedere ai ladri di riavere indietro i documenti necessari per curare il bambino malato

Dopo una giornata in ospedale, va con la sua famiglia al Bioparco di Roma. Alla fine della gita, scopre che gli hanno rubato tutti i bagagli all'interno della macchina tra cui la cartella clinica del figlio malato.

"Buonasera, domenica scorsa (27 agosto, ndr) purtroppo sono stato vittima con la mia famiglia di un furto di bagagli, asportati dalla macchina mentre eravamo in passeggiata nel BioParco a Roma - scrive su Facebook Antonio Filannino - Tra tutta la roba rubata l'unica ed assoluta cosa che mi interessa recuperare con il vostro aiuto è una cartellina di cartone con elastico di colore verde con su scritto Filannino Peppe, contenente tutti i risultati clinici dal 2010 ad oggi con cartelle cliniche, radiografie, esami e tanti appunti di dottori e professori dove siamo stati in visita negli anni trascorsi". Un appello rivolto direttamente ai ladri per cercare di riavere indietro la documentazione medica del figlio.

Come racconta Il Messaggero, il bambino di 7 anni è affetto da un reflusso vescico-ureterale bilaterale da quando aveva 10 mesi. Per questo in tutto questo tempo è stato visitato da dottori e specilisti. Tutto conservato nella cartellina di cartone con elastico di colore verde sottratta alla famiglia. Ora la speranza della famiglia è che chi ha commesso il reato si metta almeno una mano sulla coscienza.

Commenti
Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Sab, 09/09/2017 - 02:54

Chi ha commesso il furto é sicuramente uno/a zinghero/a anlfabeta che mai leggerá gli accorati appelli del padre. La cartella, per lo zinghero é di nessun valore, giace ora in qualche contenitore della munnezza. Mi chiedo: una memoria costa quattro soldi perché non ha passato i documenti per scanner e quindi inviati in memoria? Oppure nella nube? Cosí semplice !!!