Uno dei terroristi di Bruxelles aveva lavorato al Parlamento Ue

L'inquietante retroscena: il kamikaze aveva avuto un contratto da studente in una ditta di pulizie

Un nuovo e inquietante retroscena emerge dall'inchiesta sugli attentati di Bruxelles. Stando alle ultime indiscrezioni, infatti, uno dei due terroristi che si è fatto esplodere all’aeroporto di Zaventem ha lavorato per due mesi nel cuore dei palazzi dell'Ue.

L'uomo (non si sa se Ibrahim el Bakraoui o Najim Laachraoui), infatti,nell’estate del 2009 e poi quella del 2010, era impiegato con un contratto da studenti di una società esterna e aveva lavorato come addetto alle pulizie al Parlamento europeo, come hanno rivelato delle fonti europee all'Ansa e cone ha confermato la stessa istituzione europea, che non vuole fornire l'identità dell'attentatore, anche se pari si tratti Laachraoui. Nel comunicato si specifica che "come richiesto dal contratto, la società di pulizie ha provato l’assenza di precedenti penali al Parlamento Ue".

Intanto emerge anche che Salah Abdeslam, nel 2015, poco prima degli attentati di Parigi, trascorse tre settimane in Slovacchia "e ha alloggiato in una pensione di Nitra", nel centro del Paese, come riferisce il portale di informazione Aktuality.sk, citando informazioni dei servizi di intelligence stranieri. Secondo il giornale, il legame tra la Slovacchia e Abdeslam, nato a Bruxelles e originario del Marocco, è un suo familiare di Mossul in Iraq, che è sposato con una donna slovacca.

Ci sarebbe inoltre un nuovo ricercato nel quadro degli attentati terroristici, come ha annunciato la Procura federale belga, rinviando a domani la diffusione di tutte le informazioni relative all’avviso di ricerca del sospetto terrorista.

Commenti

Aegnor

Mer, 06/04/2016 - 18:49

Vai con l'integrazione

berserker2

Mer, 06/04/2016 - 18:58

più che sposato con una donna slovacca......sembra più esserlo con una soccola slovacca......

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 06/04/2016 - 19:14

e non poteva farsi saltare al Parlamento almeno eravamo contenti tutti?

Una-mattina-mi-...

Mer, 06/04/2016 - 20:48

AVEVA UNA OCCASIONE RARA

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mer, 06/04/2016 - 22:19

RICORDATEVI CHE IL BURATTINAIO NON VIENE MAI VISTO DURANTE LO SPETTACOLO, MA SOLO I BURATTINI CHE CAMBIANO ALL'OCCORRENZA VOI TUTTI GUARDATE E VI DIVERTITE, MA IL BURATTINAIO RIDE DI PIU' SAPENDO CHE PAGATE PER UNA FINZIONE

cgf

Mer, 06/04/2016 - 23:20

integrare significa anche che dobbiamo abituarci a convivere con chi ci vuole morti. Un aneddoto..[NB è tutto vero] in un monastero cattolico di xxxx c’era – e forse c’è ancora – un domestico arabo musulmano. Persona gentile e onesta, egli era molto stimato dai religiosi che ne erano ricambiati. Un giorno con aria triste egli dice loro: “I nostri capi si sono riuniti e hanno deciso che tutti gli ‘infedeli’ debbono essere assassinati, ma voi non abbiate paura, perché vi ucciderò io senza farvi soffrire”.

Ritratto di vraie55

vraie55

Mer, 06/04/2016 - 23:42

uno o tutti?

claudioarmc

Gio, 07/04/2016 - 09:21

Ecco perchè!