L'America ci ricasca: "Addestrare Al Qaeda per combattere l'Isis"

L'ex direttore della Cia, David Petraeus, pensa di addestrare elementi di Al Nusra per combattere contro l'Isis. E torna pure l'ipotesi dei ribelli moderati

Non appena scoppiò la guerra civile in Siria, l'America si preoccupò di addestrare i cosiddetti "ribelli moderati" per cercare di porre fine al regime di Bashar al-Assad. Era il 2011 e l'Isis rappresentava ancora una delle tante cellule all'interno della galassia jihadista. L'America si buttò a capofitto nella guerra civile siriana. Celebri le parole della Clinton: "Selezionare e addestrare ribelli in modo efficace poteva risultare utile su più piani. In primo luogo, anche un gruppo relativamente piccolo avrebbe dato un'enorme spinta psicologica all'opposizione e convinto i sostenitori di Assad a prendere in esame una soluzione politica". In secondo luogo perché "se l'America si fosse decisa a entrare in gioco, sarebbe stata più efficace nell'isolare gli estremisti e rafforzare i moderati in Siria". La politica Usa fu un fallimento. I ribelli moderati passarono in massa tra le file dell'Isis, portando con sè armi e addestramento.

Ora, a quattro anni di distanza, l'America ci riprova. Questa volta, però, i ribelli moderati (almeno ufficialmente) non dovranno combattere Assad, ma l'Isis. Lo ha annunciato il New York Times. Il giornale americano riconosce come in questa politica Usa vi siano molte "mancanze", dovute al fatto che i ribelli moderati addestrati dagli Usa non hanno alcun appoggio dalla popolazione locale. Quelli addestrati per combattere l'Isis, inoltre, non hanno alcuna consapevolezza riguardo al loro nemico.

Questa notizia va letta accanto a un'altra, riportata dal Corriere proprio qualche giorno fa. David Petraeus, ex direttore della Cia e già al comando delle truppe americane in Iraq e in Afghanistan, starebbe pensando di addestrare i qaedisti di Al Nusra contro lo Stato islamico. Come scrive il Corriere, "l’ex capo dell’intelligence sostiene che gli Usa dovrebbero ottenere l’aiuto non di tutta al Nusra ma di quegli elementi meno radicali, ossia coloro che sono entrati nell’organizzazione per rovesciare Assad e non perché credono nell’eredità di Bin Laden". Ribelli moderati, ancora una volta.

Questo tipo di politica estera Usa - ovvero quello della destabilizzazione - prosegue da diversi decenni. Tra la fine degli anni '80 e l'inizio degli anni '90, il governo americano si impegnò per addestrare i mujaheddin, come ricorda anche la Clinton nella sua autobiografia: "Negli anni '80, Stati Uniti, Arabia Saudita e Pakistan armarono i mujahidin afghani che contribuirono a mettere fine all'occupazione sovietica del loro Paese. Alcuni di quei combattenti, compreso Osama bin Laden, avrebbe costituito Al Qaeda, e puntato il mirino su obiettivi occidentali". Ma il governo americano fece anche di più: instillò tra i giovani afghani il seme della radicalizzazione "con un programma di educazione destinato alle scuole". Come scrive Bruno Ballardini in Isis, il marketing dell'Apocalisse: "Dal 1984 al 1994 si investirono 51 milioni di dollari per realizzare libri di testo destinati ai bambini afghani, che vennero stampati in milioni di copie e inviati insieme agli aiuti umanitari tramite Usaid". In questi libri erano presenti problemi di matematica di questo tipo: "Ci sono 10 atei. 5 vengono uccisi da un musulmano. Quanti atei rimangono?". Il risultato di questa operazione fu la radicalizzazione del popolo afghano e la conseguente guerra del 2001.

Ora si cerca nuovamente di fare lo stesso in Siria. Fino a dove si spingerà questa politica della destabilizzazione?

Commenti

paolonardi

Lun, 07/09/2015 - 10:42

Lo staff di Obama ha capito tutto. Fino ad oggi credevo che l'imbecillita' non fosse contagiosa. Ora so che il cretino abbronzato ha infettato tutti i suoi collaboratori.

electric

Lun, 07/09/2015 - 11:23

Gli americani hanno sempre adottato questa strategia da far west. Durante l' ultima guerra hanno stretto alleanza con i mafiosi siciliani per avere aiuto sul territorio, promettendo loro incarichi di governo. E le conseguenze le piangiamo ancora oggi...

paviglianitum

Lun, 07/09/2015 - 11:26

altro giornalista comunista

buri

Lun, 07/09/2015 - 11:31

la stupidità degli americani è semza limito, pure di distrhhere Assad sono pronti a qyalsiasi alleanza anche von l'OSO se necessario

venco

Lun, 07/09/2015 - 11:39

Fin che si battono fra loro è un buon segno, ma poi che non vengano qua altri islamici con la scusa della guerra.

Ritratto di wilegio

wilegio

Lun, 07/09/2015 - 11:41

Ho sempre ritenuto gli americani un popolo di bambini non cresciuti, soprattutto adesso che alla guida hanno il minus-habens negro. Questa proposta, dopo le sdentate che si sono presi negli ultimi settant'anni di storia, non fa che riconfermare la pessima opinione che ho di loro.

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Lun, 07/09/2015 - 11:45

Questi Americani,quando decideranno di dedicarsi totalmente alla pastorizia?

Ritratto di Dobermann

Dobermann

Lun, 07/09/2015 - 11:46

Chissà perché me l'aspettavo!

Ritratto di FanteDiPicche

FanteDiPicche

Lun, 07/09/2015 - 12:01

"Non appena scoppiò la guerra civile in Siria" -- e di chi era lo zampino dietro questo scoppio? chi ha gettato l'Africa settentrionale nel caos? chi si è sempre alleato col diavolo contro l'Europa? chi foraggiava i ribelli comunisti, alias partigiani, in Italia? chi era alleato di Stalin? chi erano gli autori dei bombardamenti terroristici sulle città italiane? a chi prudono sempre le mani per "esportare la democrazia" (cioè caos, corruzione, lutti, degrado e lerciume)? chi ha sempre voglia di scatenare guerre in casa d'altri?

polonio210

Lun, 07/09/2015 - 12:03

Se prima era una illazione ora penso che abbia fondamento la voce che Obama sia la quinta colonna dei musulmani.Da quando è stato nominato presidente degli Stati Uniti si è,inequi vocabilmente,riscontrata una avanzata dei terroristi favorita dalle scellerate decisioni presidenziali:vedi le eliminazioni di Mubarak e Gheddafi,nonchè il tentativo,per fortuna non ancora riuscito,di sostituire Assad armando e addestrando gruppi terroristici legati ad al Qaeda ed ai fratelli musulmani.Invece di spingere l'Europa a varare sanzioni alla Russia,avrebbe dovuto proporre,ciò che il lungimirante Putin ha fatto,una alleanza tra Comunità Europea Russia Stati Uniti,con anche la partecipazione della Cina,in funzione antimusulmana ed anti terrorismo islamico.

giampiroma

Lun, 07/09/2015 - 12:05

fino a che l'impero del male, gli Stati Uniti, non saranno distrutti non ci sarà mai pace nel mondo. ma non perchè sono stupidi,semplicemente perchè loro non vogliono pace. la loro economia si regge sul caos totale e sul triangolo armamenti- dollaro- ricatti

opinione-critica

Lun, 07/09/2015 - 12:20

Al Nusra non ha bisogno di essere addestrata da Obama. Aspetta solo il momento più favorevole, politicamente e medialmente, per colpire gli USA in casa. Poveri americani e poveri noi...

Ritratto di emmepi1

emmepi1

Lun, 07/09/2015 - 12:22

ogni giorno sempre peggio, ogni giorno sempre più scemi, gli americani!

BALDONIUS

Lun, 07/09/2015 - 12:25

Un inetto alla casa bianca.

Ritratto di Chichi

Chichi

Lun, 07/09/2015 - 12:30

Obama e i suoi devono avere seguito le scuole di partito della sinistra italiana. Sono irremovibili nel ritenere che la soluzione di tutto sia nel favorire «un diavolo» perché scacci «l’altro». Incapaci di rivedere le proprie ideologie e la propria prassi politica, non si rendono conto che il diavolo che scaccia l’altro, troppo spesso, è peggiore dell’«ALTRO»

Zizzigo

Lun, 07/09/2015 - 12:34

Perseverare nell'errore, è di sinistra! E poi, cercare sempre di mettere di mezzo gli altri, o non utilizzare adeguatamente i mezzi propri e/o adatti, è un sistema vigliacco...

paviglianitum

Lun, 07/09/2015 - 12:38

ma quante minchiate scrivete...

paviglianitum

Lun, 07/09/2015 - 12:47

@giampiroma - e la russia che vende armi a mezzo mondo? la cina che sta colonizzando tutte le nazioni? la corea del nord che affama il suo popolo? l'iran dove se non credi nel loro dio vieni incarcerato e in alcuni casi eliminato? questi le piacciono?

alberto_his

Lun, 07/09/2015 - 13:02

Non mi risulta ci siano mai stati significativi cambiamenti di strategia degli USA in Siria, certamente non negli obiettivi.

agosvac

Lun, 07/09/2015 - 13:06

Purtroppo gli americani son del tutto fuori di testa. Non riescono a capire dai loro stessi errori. Hanno addestrato i talebani contro i russi e poi se li sono ritrovati contro. Oggi vogliono continuare addestrando al quaeda contro l'Isis dimenticando che è stata al quaeda a distruggere le torri gemelle causando più di tre mila morti!!! Evidentemente non riescono a capire che, prima o poi, al quaeda si coalizzerà con l'isis per distruggere tutto quel che potranno distruggere!!! Roba da non crederci!!!!!!!

Ritratto di xulxul

xulxul

Lun, 07/09/2015 - 13:10

Ma ancora qualcuno crede a queste c.....e? Al qaeda È l'isis.... il resto è una conseguenza.

agosvac

Lun, 07/09/2015 - 13:20

Egregio paviglianitum, ma che scemenze dice??? i maggiori fabbricanti di armi non sono in Russia ma in America. Sono loro che forniscono armi anche ad al quaeda!!!Tra l'altro anche l'Italia, con Beretta,di armi ne costruisce e vende in grande quantità!!! La Cina non sta colonizzando un bel niente, si limita ad investire capitali che, spesso, vanno a favore dell'economia dei paesi in cui investono. La Corea del Nord è così chiusa in sé stessa che è del tutto ininfluente sui teatri internazionali. L'Iran crede in un Dio cui credono milioni di persone, alcune delle quali anche in America ed in Europa!!! Che c'entra tutto questo con l'idiozia degli Americani???

levy

Lun, 07/09/2015 - 13:30

L'America ha la responsabilità di gran parte del disastro in medio oriente, sarebbe meglio che se ne stesse dentro i suoi confini.

alberto_his

Lun, 07/09/2015 - 13:33

@paviglianitum: "l'iran dove se non credi nel loro dio vieni incarcerato e in alcuni casi eliminato" ma sai di cosa scrivi?

Ritratto di frank.

frank.

Lun, 07/09/2015 - 13:35

Fermo restando che quello che è scritto nell'articolo è la sacrosanta verità, mi fanno morire i bananas che urlano al musulmano negro comunista Obama, come se ci fosse sempre stato lui al potere in America. Se leggeste oltre a guardare le figure, vi rendereste conto che qui si parla di una politica che va avanti dagli anni 80 ad oggi. Ve lo ricordate chi c'era negli anni 80 presidente?? Il vostro amato Ronald Reagan!! Un vero comunista doc!! E Bush padre e Bush figlio?? Altri sovietici d'assalto!! Banans, siete meravigliosi...

paviglianitum

Lun, 07/09/2015 - 13:45

@agosvac, e allora perchè quando invece investe l'america, è imperialista. poi, ha le prove che l'america fornisce armi ad al qaeda (non quaeda!)? le ricordo poi che in iran la pena di morte è prevista anche per (testuale) "atti incompatibili con la castità"

gigetto50

Lun, 07/09/2015 - 13:50

......d'altra parte e al posto loro, non saprei proprio con chi allearmi. Va a finire che la Russia rimette in piedi Assad.

Anonimo (non verificato)

Lun, 07/09/2015 - 14:24

il diversamente bianco dimostra ancora una volta di non capire. Isis va bombardata. Non vanno addestrati potenziali terroristi.

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Lun, 07/09/2015 - 14:25

Il solito (dis)interesse Americano.Per scaricare sui cog....i europei i problemi conseguenti.

egi

Lun, 07/09/2015 - 14:40

Sono i fomentatori, non ci ricascono la vogliono, spero solo che arrivi anche a casa loro, originariamente delinquenti europei.

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Lun, 07/09/2015 - 14:40

LA SOLITA E NON ULTIMA TATTICA DI OBAMA PER VENDERE ARMI ED INCASSARE EURO AD ORDE DI RIBELLI SANGUINARI CHE, ALLA FINE, SI EQUIVALGONO. FINCHE' TUTTE QUESTE "DIAVOLERIE GUERRESCHE", AVVENGONO IN MEDIO ORIENTE , IN AFRICA ED IN EUROPA, TUTTO VA BENE PER OBAMA DEGLI USA E PER TUTTO IL POPOLO AMERICANO.

paviglianitum

Lun, 07/09/2015 - 14:58

per @alberto_his - "La pena di morte in iran è prevista per omicidio, rapina a mano armata, stupro, blasfemia, apostasia, rapimento, tradimento, spionaggio, terrorismo, reati economici, reati militari, cospirazione contro il Governo, adulterio, prostituzione, omosessualità, reati legati alla droga". Come vede sono comprese anche blasfemia e apostasia e adulterio. questa è la vostra civiltà

Ritratto di carlo61

carlo61

Lun, 07/09/2015 - 15:01

Nonostante gli errori commessi dall'America,quell'idiota nero'di Obama continua nei suoi esperimenti.Prima ha combattuto AlQuaeda ora li vuole armare e addestrare.Il suo cervellino gli ha mai fatto pensare che un domani,senza ombra di dubbio,gli si rivolteranno contro?Il guaio è che pagheremo tutti noi i suoi errori.Spero che qualcuno gli 's...i'.

Blueray

Lun, 07/09/2015 - 15:32

Il brutto è che tutto continua come se la lezione della storia non avesse insegnato niente. Il peggior presidente USA di sempre persevera imperterrito negli errori suoi e dei suoi predecessori alterando gli equilibri mondiali, destabilizzando e creando danni irreparabili che poi si guarda bene di tentar di risolvere. I vertici del pentagono sono dei genialoni di tattica e da 20 anni non solo non ne azzeccano più una ma insistono con formule fallimentari nell'addestrare i ribelli moderati che poi sfuggono di mano e non li controllano più!

Ritratto di emmepi1

emmepi1

Lun, 07/09/2015 - 15:48

@carlo61, speriamo speriamo! sai che liberazione sarebbe da un guerrafondaio pericoloso, specialmente per noi.

Duka

Lun, 07/09/2015 - 16:03

Gli americani credono ancora d'essere nel Far-West-

alberto_his

Lun, 07/09/2015 - 16:14

@paviglianitum: non risulta si prevedano pene per chi professa altri credi, tanto è vero che l'IRI conta la comunità ebraica più nutrita del Medio Oriente oltre a cristiani e mazdaici. Mi risulta non siano in stato di cattività (avendoli anche personalmente incontrati). Una cosa è che la pena di morte venga prevista, altra che venga comminata e poi effettivamente eseguita. La "nostra civiltà" appende anche in banchieri...

VittorioMar

Lun, 07/09/2015 - 16:37

..come sempre non hanno imparato niente dalla storia...

Cheyenne

Lun, 07/09/2015 - 17:38

Il vero untore è Clinton personaggio ridicolo che ha vinto le elezioni solo per la congiuntura economica in quell'anno negli usa. Dopo di lui il disastroso bush e per finire l'abbronzato che è il più idiota di tutti. Non vogliono capire o fingono di non capire che islamici moderati non ne esistono e che l'ultimo baluardo sono i laici al-sisi contro il quale complottano e assad che vogliono morto.

01Claude45

Lun, 07/09/2015 - 17:40

Meglio che gli USA stiano fuori da ogni tavolo e pensino un pò più ai cxxxi do casa loro. Ogni volta che si muovono sono come un elefante in un negozio di cristalli. Valutando le scete USA degli ultimi 20 anni sono state un fallimento dietro l'altro senza contare i danni che stiamo e continueremo a pagare per risolvere le loro cxxxate. La Clinto è meglio che faccia la nonna, augurandoci sia migliore della Clinton politica.

Renee59

Lun, 07/09/2015 - 17:52

Certo i ribelli moderati. Saranno moderati fino a che non raggiungono un certo potere, poi vedremo la loro moderazione. Anche Al Bagdadi era un mnoderato.

paolo1944

Lun, 07/09/2015 - 18:17

Questo criminale nero continua a far danni, speriamo che sparisca per sempre dalle scene prima di averci finito di rovinare.

Ritratto di wilegio

wilegio

Lun, 07/09/2015 - 23:39

paviglianitum lei ha ragione, ma almeno questi paesi non si sono mai atteggiati a "buoni" e difensori dell'Umanità!