Ultradestra osservata speciale. L'Afd rischia la messa al bando

Il partito di ultradestra Afd ufficialmente nel mirino dei servizi segreti per verificare eventuali tratti di incostituzionalità

La voce circolava da tempo: i servizi segreti tedeschi stavano monitorando attentamente Alternative für Deutschland (Afd), il partito dell'ultradestra tedesco che, alle ultime elezioni, ha registrato un'imponte avanzata. Come riporta Il Corriere, da ieri il partito "è ufficialmente nel mirino dell' Ufficio della Difesa per la difesa della Costituzione, i servizi civili tedeschi, che vogliono verificare se le sue posizioni politiche e le dichiarazioni dei suoi leader giustifichino l' apertura di una indagine a tappeto sul partito di estrema destra, con uso di intercettazioni telefoniche, raccolta di dati personali e l' uso di agenti sotto copertura".

L'annuncio è stato dato ieri dal capo dei servizi segreti, Thomas Haldenweg, che ora dovrà verificare se il partito abbia o meno tratti di incostituzionalità. "Abbiamo prime indicazioni che le politiche di AfD violino l' ordine costituzionale democratico", ha spiegato il responsabile degli 007. "Non ci sono ancora elementi sufficienti", ha però precisato Haldenweg.

A preoccupare maggiormente l'intelligence è il movimento giovanile, Junge Alternative, e il suo leader, Bjoern Hoecke. Quest'ultimo in passato si è reso protagonista di alcune dichiarazioni choc, come quella sul memoriale dell'Olocausto, definito un "monumento alla vergogna". Solamente ieri, Hoecke è stato condannato per aver chiamato "piccolo mezzo negro" il figlio di Boris Becker, Noah.

La mossa dell'intelligence ha, come prevedibile, fatto infuriare i leader del partito. Il co-presidente del gruppo parlamentare di AfD, Alexander Gauland, ha detto: "Consideriamo questa decisione sbagliata". Alice Weidel ha invece denunciato la "pressione politica" esercitata sui servizi, evidenziando che un'operazione simile non sarebbe stata possibile se alla guida degli 007 ci fosse ancora stato Hans George Maassen, silurato in fretta e furia da Angela Merkel dopo i disordini di Chemnitz.

Commenti

19gig50

Mer, 16/01/2019 - 16:59

Dovrebbe essere messa al bando la sinistra... specialmente quella italiana con tutte le sue varie e dannose sfaccettature.

Ritratto di libere

libere

Mer, 16/01/2019 - 17:07

"uso di intercettazioni telefoniche, raccolta di dati personali e l' uso di agenti sotto copertura". In sostanza, la trama del film "Le vite degli altri". Il sequel è firmato da Merkel Angela, una che conosce il meccanismo alla perfezione.

agosvac

Mer, 16/01/2019 - 17:26

Ma che strano!!! Queste cose, una volta, le facevano le SS di Hitler per sgominare le opposizioni. Ora le fa il Governo tedesco contro presunte destre non costituzionali. Non vi pare che ci sia una certa somiglianza di comportamenti???

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mer, 16/01/2019 - 17:39

Così è se vi pare. Qui in Germania non c'è posto per fascisti e per nazisti comunque camuffati!

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Mer, 16/01/2019 - 17:43

e da noi non c'è posto per musulmani, né originali né convertiti

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Mer, 16/01/2019 - 17:48

che bella democrazia...ognuno non è libero di avere le proprie idee politiche.

ginobernard

Mer, 16/01/2019 - 17:52

prima di essere bannati spero che bannino gli imbecilli dal loro movimento ... se no ne sopportano le conseguenze.

SpellStone

Mer, 16/01/2019 - 18:00

Mi immagino i commenti se la Digos indagasse su un partito italiano...

istituto

Mer, 16/01/2019 - 18:12

Appena si sono resi conto che AFD è diventata elettoralmente pericolosa per i voti di consenso, cercano di eliminarla con i giochi sporchi dei Servizi. Questa è la Demokrazia di Frau Merkel Premio Kalergi.