È Dalla Chiesa il "jolly" rosa ma Marchini resta in gioco

La popolare conduttrice tv è il nome nuovo per Roma su cui punta Fratelli d'Italia. L'imprenditore che piace agli azzurri rilancia: "Io la vera alternativa a Pd e M5S"

Berlusconi è un po' seccato dai veti contrapposti sulle candidature: il risultato dei niet di Fratelli d'Italia sull'ipotesi Alfio Marchini a Roma porta infatti il centrodestra a un pericoloso stallo. Il Cavaliere, in cuor suo, spera di convincere l'ex capo della protezione civile Guido Bertolaso a ritirare il suo «non posso» ma l'impresa è complicata. La nipote dell'ex sottosegretario alla presidenza del Consiglio, infatti, ha problemi di salute e Bertolaso dice di «non poter avere la testa sgombra per governare una città». Così la situazione s'ingarbuglia pericolosamente. Si diceva che Fratelli d'Italia avrebbe messo sul tavolo un nome forte ed è subito partito il toto-nome. Un «jolly rosa», quindi una donna. Molti parlavano di Simonetta Matone, sostituto procuratore generale presso la Corte d'Appello di Roma, per 17 anni pm per il tribunale dei minori ed ex capo di gabinetto del ministro delle Pari opportunità quando alla guida c'era Mara Carfagna. Le quotazioni della Matone, volto noto perché spesso ospite di Porta a porta, nella giornata di ieri sono però scese verticalmente. No, non è lei è il jolly. Altro nome in giostra: Rita Dalla Chiesa, figlia del generale Carlo Alberto e nota conduttrice televisiva. Forse è lei l'asso nella manica nella testa di Giorgia Meloni ma azzurri e leghisti arricciano il naso. Dalla Chiesa ammette di essere stata contattata e al Tg1 conferma la propria disponibilità.

Di certo c'è che il veto di Meloni&C. su Alfio Marchini ha irritato i tanti forzisti che ancora fanno il tifo per l'imprenditore. «Così l'elettorato moderato si spaccherà in mille rivoli: un vero suicidio - si sfoga un forzista favorevole ad Arfio -. E poi Marchini ha già una struttura e i denari sufficienti per una campagna elettorale vincente». Su Marchini puntano alcuni big azzurri come Antonio Tajani e Maurizio Gasparri mentre ben più freddo è Giovanni Toti. Non solo: a premere affinché si converga su Marchini c'è anche tutto quel mondo di centro che da poco s'è riavvicinato a Berlusconi: da Gaetano Quagliariello a Mario Mauro passando per Andrea Augello che a Roma resta potente. Ancora: anche la colonna fittiana della capitale, guidata da Luciano Ciocchetti, non sarebbe contraria. E lo stesso Marchini lancia l'amo al centrodestra al Tg1: «Voglio, con grande determinazione, dare voce a quei romani liberi e forti che non si riconoscono nel Pd e nel Movimento 5 Stelle. Le alchimie partitiche non mi appassionano e lascio ad altri il gioco dei veti».

La matassa, tuttavia, non si scioglie e difficilmente si troverà la quadra oggi nonostante la riunione del comitato presieduto da Altero Matteoli a cui prendono parte anche i leghisti Raffaele Volpi e Giancarlo Giorgetti oltre ai fratelli italioti Ignazio La Russa e Fabio Rampelli. Sono loro a tirare le file per conto dei rispettivi leader che, in ogni caso, si rincontreranno oggi per arrivare ad un accordo anche su Roma. Ma la situazione è tutt'altro che semplice mentre nelle prossime ore si attende che Stefano Parisi, candidato in pectore per correre a Milano, sciolga finalmente le sue riserve.

Intanto Berlusconi, in serata, raduna le sue truppe. A palazzo Grazioli incontra i coordinatori regionali per fare il punto della situazione e capire che aria tira sui territori. Il tasto su cui pigia il Cavaliere si chiama riscossa: «Dobbiamo puntare sulla formazione dei rappresentanti di lista - dà la carica - E dobbiamo creare un esercito di difensori del voto, contro i brogli che avvengono in ogni tornata elettorale. E alle prossime Politiche vinceremo noi».

Commenti
Ritratto di pipporm

pipporm

Mer, 10/02/2016 - 08:29

Dopo aver perso Frizzi, successivamente Forum, un giusto riscatto proposto da Giorgia. Chi meglio di lei potrà presentare il programma del Campidoglio? Brava Giorgia!

Dordolio

Mer, 10/02/2016 - 08:34

Non ho notoriamente grande simpatia per la Meloni (ai miei tempi il massimo a cui avrebbe potuto ambire sarebbe stato girare la manovella del ciclostile). Oggi sostiene la Dalla Chiesa dopo aver risposto picche a Marchini, accusato di vaghe simpatie di sinistra. Ma la Dalla Chiesa E' di sinistra. Mia madre ricordo la seguiva assiduamente in TV e ne detestava il fatto che ricordasse spesso anche in trasmissione questa sua simpatia. E allora il Marchini non vi va bene e questa invece sì? Manco da Roma da molti anni. Probabilmente molte cose sono cambiate. Purtroppo forse anche le teste di chi in altre epoche popolava il mio mondo.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Mer, 10/02/2016 - 08:44

NON SO CHI SIA MA MARCHINI MI SEMBRA UNO A POSTO, POTREBBE FARE IL SINDACO.

linoalo1

Mer, 10/02/2016 - 08:45

Per carità!!!Il posto delle Donne è,per tradizione.dietro ai fornelli!!!!

berserker2

Mer, 10/02/2016 - 09:05

Non sia mai......una cialtrona pro clandestini!

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mer, 10/02/2016 - 09:09

Quando ci si vuol far del male, questo è il risultato.

antipifferaio

Mer, 10/02/2016 - 09:23

"A palazzo Grazioli incontra i coordinatori regionali per fare il punto della situazione e capire che aria tira sui territori."....In Calabria tira una brutta, bruttissima aria...qualcuno intervenga per cercare di riparare la "falle"......grazie!

aredo

Mer, 10/02/2016 - 09:27

Ah,ah,ah,ah! Ma che droghe si sparano quelli di Fratelli D'Italia? Oh ma gli ex-AN sono tutti come Fini o che? Di destra solo a chiacchiere. Poi dicono e fanno cretinate di sinistra. E candidano pure comunisti. Marchini? Dall Chiesa? MA CHE CACCHIO ???! Ma che gli dice il cervello? Il centrodestra che candida comunisti è come dire "perdiamo le elezioni e rendiamoci ridicoli"

Vigar

Mer, 10/02/2016 - 09:38

Ma stiamo su scherzi a parte? Continuiamo così, siamo così bravi a farci del male da soli che gli altri, per quanto ci si mettano, non possono che farci il solletico.....

Vigar

Mer, 10/02/2016 - 09:41

A questo punto proporrei Totti. E' conosciuto da tutti, è simpatico, è benvoluto da almeno il 50% dei romani....che cosa serve di più? Stiamo proprio su scherzi a parte! Signore aiutaci tu (anche se non ce lo meritiamo!).

griso59

Mer, 10/02/2016 - 09:41

Per me a Roma ci vuole uno di destra con il pugno di ferro che metta a posto le cose alla svelta. La Dalla Chiesa non mi sembra proprio la figura giusta.

Ritratto di Alsikar.il.Maledetto

Alsikar.il.Maledetto

Mer, 10/02/2016 - 09:47

A parte Bertolaso - persona decente, capace e ferocemente pragmatica - il resto dei candidati da chi è formato? Matone, Marchini o Dalla Chiesa? Se queste sono le alternative, tanto vale che il Centrodestra non partecipi alle elezioni. E non perché non possa vincere - magari, con uno di quei nomi, vincerà pure - ma perché non sono persone capaci di poter governare, col pugno di ferro, la capitale d'Italia.

Mr Blonde

Mer, 10/02/2016 - 09:56

Certo che la Dalla Chiesa mi intriga soprattutto per il nome, però a Roma ci vuole uno/una con i cosiddetti che faccia fronte a tutto il marcio che gira. Non vorrei facesse la fine di Marino, onesto ma in balia di tutti

Ritratto di wciano

wciano

Mer, 10/02/2016 - 10:01

La signora Dalla Chiesa, esattamente che qualifiche ha per fare il sindaco? La Meloni ha preso una persona famosa a caso, tanto se poi fa danni si darà la colpa a qualcun altro.

Holmert

Mer, 10/02/2016 - 10:03

Gli alleati di Berlusconi sono al solito dei menagrami,quando si tratta di prendere decisioni serie. Fanno le bizze ed ognuno cerca di soddisfare le proprie voglie. Berlusconi si è dimostrato un capace organizzatore ma come capo non ha carisma. Gli manca la cattiveria come ad un Renzi, al quale tutti debbono ubbidienza ed i dissidenti sono liberi di andarsene. Ora la montagna ha partorito il topolino. Scegli e scegli, dice il proverbio ti scegliesti la sceglitura. Ce la vedreste voi Rita Dalla Chiesa sindaco di Roma? Una che in anni di televisione non ha fatto altro che mungere latte e miele? A Roma ci vuole un "brigante e mezzo" che si opponga ai tanti briganti che la hanno rapinato e che la rapinano. Per me un Marchini andrebbe bene.La Meloni dice che è di sinistra. Allora perché non si presenta con il PD ed ha scelto la lista civica?

Chanel

Mer, 10/02/2016 - 10:11

Magari con Fabrizio e Marco come vice. Vi piace allora perdere facile ditelo...... Non si vuol disturbare Renzi. Possibile che in tutto il centrodestra non ci sia nessuno con uno straccio di competenze amministrative rispetto ad una oca giuliva sghignazzante nota solo per il suo cognome?

Mr Blonde

Mer, 10/02/2016 - 10:15

aredo MARCHINI E DALLA CHIESA COMUNISTI??? e poi i drogati sono quelli dei centri sociali...

Ritratto di Overdrive

Overdrive

Mer, 10/02/2016 - 10:19

ma hanno presente il "livello" intellettuale della Rita che cosi "tanto" abbiamo "apprezzato" nelle varie puntate di forum ?

pinux3

Mer, 10/02/2016 - 11:07

E il buffone riprende a parlare di "brogli"...Sta già mettendo le mani avanti?

Mr Blonde

Mer, 10/02/2016 - 11:41

Holmert dissento. I dissidenti da berlsuconi vanno via e come. E' che il centrodx non ha creato, proprio perchè è vissuto solo all'ombra del cav, nessuna classe dirigente e ci si affanna a cercare questo o quell'altro nome a effetto

Ritratto di rapax

rapax

Mer, 10/02/2016 - 14:11

MELONIIII!!! SVEGLIA LA DALLA CHIESA E' UNA SPUDORATA CATTOSINISTRA!!!! ma allora siamo dei TAFAZZI endemici!! E poi facile trovare lavoro se ti ripescano in questa maniera!!! Questa era disoccupata! E le trovate il posto da "sindaco"???? Ma allora siete Fusi..Del cav non parlo perche' e' meglio....dopoil 2011...

Ritratto di rapax

rapax

Mer, 10/02/2016 - 14:16

E' chiaro che il cav persegue PERVICACEMENTE IL detto "dopo di me il diluvio" a lui del futuro del movimento senza la sua presenza non gliene frega una capocchia, ogni giorno di piu se ne ha la conferma...aime'

Tuthankamon

Mer, 10/02/2016 - 14:34

Con tutta la simpatia, ma alla Dalla Chiesa manca il mordente per un simile incarico. Roma ha bisogno del piccone, di gentucola alla Marino/Cirinnà che fanno carriera sui cani e sui gatti ce n'è stata abbastanza!!! Forza un po' si direbbe a Roma!

aredo

Mer, 10/02/2016 - 14:34

@Mr Blonde: i drogati sono il 98% minimo degli elettori di sinistra PD,SEL,Grillo qui ed Obama,Merkel e feccia varia nel resto del mondo. Marchini e Dalla Chiesa sono comunisti, non serve certo chissà cosa per capirlo, nè lo hanno mai nascosto dissimulato. Che ora Marchini si venda come uomo di destra fa ridere i polli.

aredo

Mer, 10/02/2016 - 14:36

@pinux3: i buffoni sono i tuoi amati Grillo e Renzi, i pupazzetti della sinistra che votate voi schiavi. Berlusconi dice la verità da due decadi e la gente è rozza ed ignorante e non lo ascolta. Un popolo di schiavi dementi e drogati. Che voi comunisti fecciosi facciate i brogli ad ogni elezione lo sanno anche le pietre.

un_infiltrato

Mer, 10/02/2016 - 14:48

C'è gente che non ha CAPITO o finge di non capire che Roma è nel guano fino oltre il collo. C'è gente che non ha CAPITO che al Campidoglio serve CON URGENZA una persona capace, credibile, esperta, autorevole. Ognuno al suo posto. La signora Dalla Chiesa, che è sicuramente persona perbene, svolge benissimo il suo ruolo di casalinga.

apostata

Mer, 10/02/2016 - 15:37

Non c’è la minima idea delle qualità necessarie per amministrare una città. Non basta esseri noti e graditi al pubblico del gossip. Occorre avere esperienze e capacità d’imprenditore, forza per rimuovere vecchie impostazioni e burocrati cristallizzati, per rinnovare sistemi organizzativi con l’immissione di giovani, per attuare decisioni immediate senza compromessi, per evitare le politiche buoniste che hanno portato alle occupazioni di case e territori. È possibile che i partiti del centro destra non siano capaci di tirar fuori il nome di una personalità degna nella quale gli elettori possano confidare e riconoscersi? È possibile che le migliori competenze siano sempre escluse? È possibile arrendersi in questo modo alle fanfaronate di grillo?

Mr Blonde

Mer, 10/02/2016 - 16:06

aredo e non far ridere i polli dire che la merckel è comunista...

Ritratto di volo30

volo30

Mer, 10/02/2016 - 16:15

A me la Dalla Chiesa non dispiace, sono sicuro che vincerebbe.

Giorgio1952

Mer, 10/02/2016 - 17:34

Le primarie sono poco serie perché manipolabili, la Dalla Chiesa invece ha raccontato com’è stata candidata “Tutto è nato per caso, sono andata a prender un caffè da Giolitti con la Meloni, poi lei me l’ha chiesto. Io sono rimasta piacevolmente colpita dal suo affetto, dalla sua stima, dall'insistenza con la quale me l'ha chiesto, però le ho anche detto guarda io non credo di essere pronta - ha raccontato la conduttrice di Forum - E' una cosa seria, non si tratta solo di politica, si tratta di prendere le redini di una città che ha raggiunto un degrado totale, assoluto e io sono veramente un microbo rispetto a tutto il resto. Penso che debbano esserci dei tecnici con delle palle quadrate per cercare di tirare su il tutto, io posso parlare da cittadina".