Due passaporti agli altoatesini. La Farnesina: "Iniziativa ostile"

Continua lo scontro tra Italia e Austria sul doppio passaporto agli altoatesini. La Farnesina chiede chiarimenti a Vienna

Si preannuncia un fine luglio di fuoco tra Austria e Italia sul caso del doppio passaporto agli altoatesini. Vienna, infatti, non sembra disposta a retrocedere ed ha già in serbo una legge per rendere il tutto operativo.

A riportare la notizia della legge era stato, sabato, il quotidiano austriaco Tiroler Tageszeitung. Il disegno di legge verrà presentato in parlamento a settembre dal governo austriaco, già entrato in contrapposizione con il Belpaese per il blocco dei confini al Brennero.

In serata, è arrivata la dura replica del ministero degli Esteri italiano. Il Ministro degli Affari Esteri, Enzo Moavero Milanesi, ha infatti dato incarico all'Ambasciatore d'Italia a Vienna, Sergio Barbanti, di domandare chiaramenti ufficiali all'Austria. E lo stesso ha fatto la Farnesina, rivolgendosi però all'ambasciatore austriaco a Roma. Un braccio di ferro che potrebbe durare almeno fino a settembre, quando - eventualmente - Kurz e soci decideranno se portare davvero in Parlamento il disegno di legge.

"Qualora quanto prospettato dalla stampa risultasse confermato - si legge in una nota della Farnesina - verrebbe considerato un'iniziativa inopportuna e sostanzialmente ostile, tenuto conto in particolare del ruolo di presidenza semestrale dell'Unione Europea attualmente ricoperto dall'Austria".

Nel pomeriggio anche Giorgia Meloni si è espressa sulle intenzioni di Vienna. "Inaccettabile la volontà dell'Austria di concedere la cittadinanza austriaca agli italiani di lingua tedesca e ladina, ponendo così le basi della secessione dell'Alto Adige - ha scritto su Facebook la leader di FdI - Non abbiamo ancora sentito parole nette e decise del Governo Conte e di Matteo Salvini contro questa aggressione diplomatica all'Italia. Fratelli d'Italia è pronta alle barricate per difendere l'Italianità di quelle terre. Se l'Austria perseguirà sulla sua strada, chiederemo che non sia riconosciuta la doppia cittadinanza italiana - austriaca: chi vorrà quella di Vienna, perderà quella italiana e il privilegio di 'minoranza linguistica'".

Commenti
Ritratto di Civis

Civis

Lun, 23/07/2018 - 00:23

Fategli pagare le tasse sia in Italia che in Austria.

Gianni11

Lun, 23/07/2018 - 01:02

Siamo ancora sicuri che Schengen sia una buona idea? I confini di terra come quelli di mare vanno difesi continuamente. L'idea delle frontiere aperte e la piu' grande follia che una nazione possa mai fare.

apostrofo

Lun, 23/07/2018 - 01:38

Permettere il doppio passaporto significherebbe sicuramente non pagare tasse in Italia, ma secondo il diritto internazionale significherebbe PERDITA DI SOVRANITA', se concedi loro di riacquisire la nazionalità originaria. Anche la nostra stampa non dovrebbe collaborare chiamando quel territorio "Sud Tirolo" o tirolesi. Per noi quei cittadini si chiamano Altoatesini e il territorio Alto Adige e vige il bilinguismo e tentino spesso di eliminare le scritte in italiano , frutto dell'accordo base De Gasperi - Grueber. Diritto internazionale, Signori !! Anche un po' di storia

yorick

Lun, 23/07/2018 - 03:43

La Meloni parla per il suo elettorato senza cognizione di causa. L'Austria ha il diritto di dare a chi vuole il proprio passaporto, così come ha fatto l'Italia in altre drammatiche condizioni.Passaporti italiani in tutto il Medio Oriente si sono dati a carrettate e così, per fortuna anche ai nostri connazionali in Istria,Fiume e Dalmazia senza chiedere opzioni di nazionalità.Se potessi, chiederei all'Austria che estendesse il beneficio anche ai discendenti di coloro che hanno fatto il loro dovere-quale che sia la nazionalità- per l'Imperatore vestendo il 'feldgrau'.Ma forse è troppo pretendere di fare capire certe sfumature a chi parla a vanvera e dimentica anche i Trattati internazionali, tra cui la 'Lettera di Quietanza Liberatoria'ammesso che la conoscano.

rise

Lun, 23/07/2018 - 07:35

Mi duole scriverlo, ma l' Austria ha troppa nostalgia del suo passato di impero e del suo caporale con scriminatura dei capelli. Mi chiedo se continuerà con le sue ambizioni territoriali o se comincerà a pagare per intero la sua parte di spese militari per la difesa comune. Comoda la Neutralitätsgesetz QUANDO SEI CIRCONDATO DA STATI CUSCINETTO!

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Lun, 23/07/2018 - 07:40

SE I KRUKKI RIALZANO LA TESTA PORTIAMO ALPINI E BERSAGLIERI FINO A VIENNA !!!

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Lun, 23/07/2018 - 07:41

BISOGNA ESTIRPARE LA LINGUA TEDESCA E ITALIANIZZARE TUTTI I COGNOMI E REVOCARE LO STATUTO SPECIALE !!! LO SI FACCIA CON UNA LEGGE COSTITUZIONALE !!

rudyger

Lun, 23/07/2018 - 08:02

vedrete, vedrete che cederemo all'Austria. Noi simo buoni ! D'altronde Aldo Moro non ha regalato l'Istria alla Yugoslavia ?

cgf

Lun, 23/07/2018 - 08:09

La contromossa potrebbe essere di fornire ai migranti i documenti italiani necessari a tutti coloro che decidano di stabilirsi in Austria. Certamente qualcun altro non sarà d'accordo, coi documenti italiani sarebbero liberi di circolare nella UE, e ci penseranno gl'altri a riportare l'Austria a più miti pensieri.

01Claude45

Lun, 23/07/2018 - 08:13

CHI ACCETTERÀ LA CITTADINANZA AUSTRIACA dovrà anche trovarsi casa in Austria. Ma, innanzitutto, togliere la qualifica di REGIONE AUTONOMA con annessi e connessi.

Ritratto di Azo

Azo

Lun, 23/07/2018 - 08:20

Queste sono le conseguenze di una mala politica gestita da intriganti COLONISTI che per più di 70 anni, hanno avuto le redini del paese. AVESSERO FATTO UNA BUONA POLITICA, GLI ALTOATESINI, """AVREBBERO STIMATO LE PERSONALITA GOVERNATIVE, MA PUTROPPO, VISTO CHE QUASI TUTTE LE ALTE CARICHE STATALI NELLA REGIONE, SONO MERIDIONALI E MOLTO DI LORO SONO CORROTTI, IL MALCONTENTO SOVRASTA"""!!! IL CONTRARIO, È DELLA POPOLAZIONE DEL CENTRO-SUD E LE ISOLE, DOVE LA GIOVENTÙ È COSTRETTA AD EMIGRARE, VISTO CHE QUESTI COLONISTI AL GOVERNO, NON HANNO ALCUNA INTENZIONE DI CREARE LAVORO, (HANNO PREFERITO ASSECONDARE LE MAFIE E CREARE CORRUZIONE E INSTABILITITÀ IN QUESTO PROFONDO SUD SOLAMENTE PER "IMPORRE" LA POPOLAZIONE A VOTARLI)!!!

Ritratto di Svevus

Svevus

Lun, 23/07/2018 - 08:26

Propongo di trasferire urgentemente tutte proprio tutte le risorse africane in Alto Adige in modo che si rendano conto del suicidio cui stanno andando incontro !

cangurino

Lun, 23/07/2018 - 08:27

Tra le tantissime norme che un governo finalmente di rottura col passato, deve emanare, l'eliminazione di ogni regione a statuto speciale, o meglio, rendere tutte le regioni speciali e più autonome. Subito dopo, un bel referendum agli alto atesini o sud tirolesi se vogliono restare in Italia o meno. Se se ne volessero andare, gli si potrebbe lasciare un pezzo di territorio e risarcire gli italiani che rimangono, con i miliardi che l'alto Adige dovrà risarcire all'Italia per fiumi di trasferimenti iniqui.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 23/07/2018 - 08:36

anche 2 passaporti a chi vive a Nizza e a Mentone?

frank173

Lun, 23/07/2018 - 08:38

Ma basta con queste meschinità! Gli altoatesini SONO più austriaci che italiani, lo sanno anche i sassi. Ma cosa vuole la Farnesina?

steacanessa

Lun, 23/07/2018 - 08:53

Date loro anche quello tedesco che scelsero i loro padri.

starigospod

Lun, 23/07/2018 - 09:28

Sarebbe interessante sapere perchè in Istria , sia la parte nello stato Sloveno sia in quello Croato, tutti i cittadini di madrelingua italiana ( e altri con nomi tipo Milokanovich o pekic ) hanno avuto il doppio passaporto, assitenza medica e pensioni da parrte dei partiti che adesso esecrano l' azione austriaca per i cottadini di chiara origine austriaca in un territorio che è stato, come l' Istria, palese " bottino di guerra " dell' Italia nel 18 e di Tito nel 45. COERAZA per essere creduti.

mutuo

Lun, 23/07/2018 - 09:30

Nella stessa situazione i Titini scelsero una via cruenta per annetersi il territorio Italiano, scelta definitiva ed irreversibile. Noi abbiamo fatto la scelta della convivenza civile, foraggiando con migliardi di lire prima ed euro poi l'Alto Adige. Ora la questione lasciata covare sotto la cenere si ravviva ed esplode. La soluzione? Fare come i Titini, oppure lasciare che il Sud Titolo torni allAustria. Sicuramente risparmieremmo una barca di soldi ed i tedeschi ed i ladini si ritroverebbero con le pezze nelle braghe.

cabass

Lun, 23/07/2018 - 09:34

Ancora con questa "proposta fuffa"! E' stato spiegato più volte, da più parti, che un'iniziativa del genere incontrerebbe più ostacoli nella legge austriaca che non in quella italiana... Tra l'altro non capisco nemmeno perché l'attuale maggioranza di Vienna insista con questa "sparata elettorale", che almeno in Nord Tirolo non porterebbe affatto consensi, visto quanto poco amano i "fratelli" a sud del Brennero!

yorick

Lun, 23/07/2018 - 09:39

@ steancanessa-sentire certe meschinità non solo fa male ma danno purtroppo la conoscenza della cosa da parte dell'italiano medio.La frontiera del Brennero è frontiera naturale e non si discute ma la gente ha la sua cultura e la sua anima.Fortunatamente c'è gente che capisce.A Sesto di Pusteria mi dicono che gli Alpini onorano la tomba di Sepp Innerkofler.Quanto alla questione degli optanti e dei 'dableiber' è stata cosa dolorosa spinta anche con l'intimidazione dai nazisti e permessa e anzi favorita dai fascisti.Guardi l'opera e le informative del Questore di Bolzano - Mazzoni - grande patriota ma anche grande anima alla ricerca della Pace e del rispetto per tutti.Vista l'incomprensione di Roma, si uccise con un colpèo alla tempia.Dopo poco le sue previsio ni si avverrarono, ma ormai era tardi.Il rimedio avvenne con una totale calata di braghe italiana.Il SudTirolo/Alto Adige è il ponte tra l'Italia e il mondo tedesco.

mutuo

Lun, 23/07/2018 - 09:41

Togliere lo Statuto speciale e garantire un referendum con il quale far scegliere ai Sud Tirolesi se restare in Italia o ritornare all'Austria. Purtroppo non siamo stati capaci di fare come i Titini ed ora l'unica soluzione è quella del grande risparmio.

trailblazer

Lun, 23/07/2018 - 09:49

Vero che dà fastidio essere considerati dei "terroni" dagli Austriaci? Questo è dedicato a tutti quelli che credono di essere superiori perchè stanno a nord di qualcosa, dimenticandosi che contemporaneamente stanno a sud di qualcos'altro.

buri

Lun, 23/07/2018 - 11:15

gli austriaci vogliono tornare indietro ai tempi degli optanti per la Germania ma poi visto che la Germania perse la guerra dovettero riportare per l'Italia dato che ne Austria neanche la Germania volevano accoglierli, il problema si risolve facilmente, basta volerlo, vuoi il passaporto austriaco, bene restituisce il passaporto italiano rinunciando alla cittadinanza e vai negli uffici preposti a chiedere il permesso di soggiorno, assunto quella posizione sono curioso di vedere quanti alti atesini chiederanno il passaporto austriaco

yorick

Lun, 23/07/2018 - 12:31

Ah questi leoncini vocianti e sdentati che poi, quando le cose si fanno dure,pronti ad ogni calabraghismo.Ora la situazione nel SudTirolo/Alto Adige(nome inventato!)è ottima e non deve essere permesso a nessuno di seminare veleno! L'Italia si era già impegnata con il De Gasperi-Gruber e come qualche furbetto, proporre cose truci,scelte dfinitive, espulsioni ecc. significa che non solo non si ha il senso di quello che si dice(altrimenti dovrei dire che abbiamo a che fare con delinquenti) ma neppure il senso delle possibilità. Espulsioni (e anche assassini come la mattanza della Moldava a Praga e la marcia della morte di Pilsen) come in Polonia,Cecoslovacchia, Jugoslavia ecc. non sono concesse e non solo per una questione di stomaco ma perchè l'appartenenza all'Europa Occidentale non lo consente.Eppoi, cari cento milioni di tedeschi mai ce lo permetterebbero e tutte le vostre frenesie verbali si rivelerebbero per quello che sono:barzellette tragiche!

seccatissimo

Lun, 23/07/2018 - 20:03

A leggere i vari commenti mi sorprende il fatto che evidentemente buona parte dei commentatori ignora totalmente la vera storia del Sudtirolo e dei sudtirolesi come dei ladini e scrive delle enormi castronerie in merito ed anche per quanto riguarda le tasse pagate e raccolte nella provincia di Bolzano come pure nella provincia di Trento! Questi ignoranti come capre sarde primitive, dovrebbero sapere che l'appropriazione indebita con annessione da parte dell'Italia, del Sudtirolo, commessa a suo tempo, è stata una rapina internazionale, complici l'Inghilterra, la Francia e la Russia ! Il Sudtirolo è dei sudtirolesi e non degli immigrati di lingua madre italiana provenienti prevalentemente dal meridione d'Italia e mandati lì, dai vari governi di Roma durante il fascismo ed anche dopo la fine della seconda guerra mondiale, allo scopo di italianizzare, anche con brutalità, il territorio usurpato !

yorick

Mar, 24/07/2018 - 22:30

La linea di displuvio non va contestata, anche se ci sono zone c.d. di'oltreconfine'che ne esorbitano:dalla sella di Toblach/Dobbiaco a Est.Sentire certe caxxate a mitraglia di gente ignorante e pericolosa dovrebbe portare a considerare di non creare guai ,perchè le parole sono come pietre e c'è gente pronta ad approffittarsene. Guardate i soldi trasferiti alla provincia di Bozen/Bolzano e quardate quelli che vanno a finire p.e. in Sicilia(art.38 Stat.Reg.Sicilia). In Alto Adige vengono lavati anche i cartelli stradali ; si danno quattrini ma perbacco sono ben spesi|