I 5 anni di un Papa dell'altro mondo

La guerra ai pedofili, la difesa dei migranti, la pulizia in Curia. Ora le nuove sfide

Roma «Il dovere del Conclave era dare un vescovo a Roma; sembra che i miei fratelli sono andati a prenderlo quasi alla fine del mondo». Jorge Mario Bergoglio si presentò così, dalla Loggia delle Benedizioni, nel giorno in cui il Conclave lo elesse 266esimo successore di Pietro. Erano le 19.06 del 13 marzo 2013 quando, dal quinto scrutinio, uscì la fumata bianca. La chiesa universale aveva un nuovo Papa. Bergoglio assunse il nome di Francesco, prima volta nella storia della chiesa. Non passò molto tempo per capire che il cardinale venuto «dalla fine del mondo» sarebbe diventato presto il Papa delle prime volte. Primo Papa argentino, primo Papa gesuita, primo Papa ad essere eletto dopo un Papa dimissionario. Domani saranno cinque anni di pontificato.

Quinquennio di cambiamenti e di sfide radicali. Proprio con Francesco è partita la commissione di nove cardinali incaricata di riformare e snellire la Curia romana. Con Bergoglio è poi continuata l'operazione pulizia e trasparenza allo Ior, pur con qualche difficoltà e per le resistenze interne. Su un binario parallelo il Papa ha lavorato per una «riforma spirituale», quella del ritorno allo spirito evangelico. Gesto concreto è la decisione di Bergoglio di non risiedere nell'appartamento papale ma in un monolocale di 60 metri quadrati a Casa Santa Marta.

Annuncia, Papa Francesco, un giubileo straordinario, anno santo della Misericordia; istituisce la prima Giornata Mondiale dei Poveri; diffonde un messaggio centrato sull'accoglienza e l'apertura: «Chi sono io per giudicare?», dice in merito agli omosessuali. Un'accoglienza e una misericordia che passano dal tema dei migranti, dei peccatori, dei divorziati risposati, delle donne costrette ad abortire, delle vittime della tratta.

Ne è un esempio la Amoris Laetitia, l'esortazione in cui Bergoglio tenta la via della riammissione, attraverso un percorso di discernimento, per i divorziati risposati alla comunione. Nessun cambiamento nella dottrina; la Parola resta il faro per Francesco. Ciò che cambia è piuttosto un atteggiamento di accoglienza e non colpevolezza.

In cinque anni, Bergoglio ha compiuto sette viaggi europei e 23 intercontinentali; ha scritto due encicliche (la Lumen Fidei lasciata in eredità da Ratzinger e la Laudato sii sulla tutela dell'ambiente); ha presieduto quattro concistori creando 61 cardinali; ha promulgato due esortazioni apostoliche: la Evangelii Gaudium e la dibattuta Amoris Laetitia. In tema di pedofilia il Papa prosegue la linea della tolleranza zero contro i sacerdoti autori di abusi sessuali.

Non é da sottovalutare inoltre il ruolo diplomatico di Bergoglio. È grazie a lui se le relazioni diplomatiche tra Cuba e Stati Uniti sono ripartite dopo 70 anni di interruzione, ed é grazie alla fine diplomazia vaticana se in Colombia la violenza comincia a lasciare spazio alla riconciliazione.

Le sfide future per Bergoglio si annunciano interessanti: quella dei giovani, con il sinodo indetto per quest'anno, e quella della famiglia, con il prossimo incontro mondiale che si terrà in Irlanda.

Commenti

venco

Lun, 12/03/2018 - 10:04

Guerra ai pedofili e pulizie in curia tutto per finta, ha solo insabbiato.

Ritratto di gianky53

gianky53

Lun, 12/03/2018 - 10:17

Questo individuo è attivamente occupato a demolire la Chiesa, che con lui ha abbandonato il sacro per darsi ai globalismo e ai servizi sociali mediaticamente approvati, in linea con le disposizioni di Soros al quale fa riferimento. E' un finto papa che non crede, lo ha dimostrato ampiamente e in modo sempre più sfacciato, forte della viltà di un clero troppo occupato a difendere il proprio posto di lavoro.

Cicaladorata

Lun, 12/03/2018 - 10:21

Forse per leggere Bergoglio si deve andare ai suoi studi di filosofia laica e mondiale piuttosto che alla sola teologia. I suoi "dipendenti religiosi" sarebbero il parco buoi ignorante rispetto a Lui che ha una visione filosofica mondialista. Si tenga presente che l'dea dell'aldilà cattolica si condensa con : in punto di morte ti confessi ecc. quindi vai in paradiso cioè in una favolosa pensione per l'eternità dell'eternità". Per i laici o atei credenti : si muore e si continua a vivere portandoci dietro tutto il male ed il bene fatto, il nostro scopo è partecipare alla vita dell'universo intero sotto qualsiasi forma o sostanza. Forse, per avvicinare le 2 posizioni ci vuole un filosofo e astrofisico piuttosto che un teologo.

INGVDI

Lun, 12/03/2018 - 11:04

Nessun cambiamento nella dottrina? Ci vuole coraggio per un'affermazione del genere. In realtà papa Bergoglio segue il "Modernismo cattalico" già condannato dalla Chiesa pre-conciliare. La teologia di Francesco è quella della Liberazione di Boff che in pratica trasforma la chiesa cattolica in una onlus che si dedica al sociale cercando di liberare l'uomo, non dal peccato, ma dalla povertà (quella materiale).

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 12/03/2018 - 11:09

Forse è anche grazie a lui che gli italiani e specialmente le donne hanno imparato la paura di uscire in strada grazie alle sue risorse.Provi ad uscire da solo in borghese di notte e si renderà conto della vita che ha portato alle persone,troppo comodo pontificare e scaricare all'Italia tutti i problemi ed i costi della chiesa.

Ritratto di Paolo_Trevi

Paolo_Trevi

Lun, 12/03/2018 - 11:45

sbaglio o aveva promesso più limpidezza nei conti dello IOR, non vorrei che alcuni correntisti non fossero d'accordo, gira brutta gente in quella banca.

Ritratto di Paolo_Trevi

Paolo_Trevi

Lun, 12/03/2018 - 11:46

Fra le sfide mancherebbe l'apertura di una mosche, almeno quando prega lo fa verso il Dio in cui crede nella giusta sede e non in quella abusiva del Vaticano.

steacanessa

Lun, 12/03/2018 - 11:49

Riprovo. Quando ci parlerà di Fede? Sino ad ora è riuscito a svuotare le chiese e favorire i mercanti di schiavi.

Tarantasio

Lun, 12/03/2018 - 12:08

''vescovo di roma'' è un eufemismo e un'aggiunta posteriore... forse a dirsi papa non si sente degno o c'è qualcosa d'altro sotto...

Ritratto di BenFrank

BenFrank

Lun, 12/03/2018 - 12:54

Dell'altro mondo sono solo le cose che dice, se tacesse, farebbe meno danni!