Manovra, ancora tensioni: salta la commissione, in Aula venerdì

Dopo il vertice di ieri sera, Massimo Garavaglia, ai microfoni del Gr1 ha rassicurato: "Non posso dire che il clima sia stato disteso, perché è la verità: abbiamo affrontato temi politici e li abbiamo risolti". Il sottosegretario leghista all'Economia si è detto ottimista

Un lungo vertice servito ad apportare le ultime modifiche concordate sulla manovra. E a poche ore dall'incontro, il governo giallo-verde spera di poter evitare la procedura di infrazione da parte di Bruxelles. A confermarlo, questa mattina, in un'intervista al Gr1 è il sottosegretario all'Economia della Lega, Massimo Garavaglia. Che ha dichiarato il suo ottimismo rispondendo alla domanda sulla possibilità che la controproposta italiana sulla manovra possa evitare al Paese i provvedimenti Ue.

Reddito di cittadinanza e quota 100

Garavaglia, presente all'incontro di governo, terminato a tarda notte, questa mattina ha cercato di rassicurare gli ascoltatori: "Non posso dire che il clima sia stato disteso, perché è la verità: abbiamo affrontato temi politici e li abbiamo risolti". Per quanto riguarda le misure simbolo, come il reddito di cittadinanza e quota 100, decurtati di due miliardi ciascuno rispetto agli stanziamenti iniziali, il sottosegretario ha chiarito: "Questo sul 2019 non comporta problemi, ciò che è importante è che le misure si tengano nel triennio". L'attesa ora è tutta per il maxiemendamento con le ultime modifiche alla legge di bilancio che il governo deve presentare in Senato insieme ad altri 27 emendamenti. Ma su richiesta dell'esecutivo sono state sconvocate le sedute della commissione al senato che dovevano affrontare la legge.

Le istanze delle opposizioni

Garavaglia, ancora una volta, non ha negato le distanze tra Lega e M5S sulla visione della politica economica. Ma ha assicurato: "Come vede, alla fine, si trova sempre un accordo e questo è positivo". Durante l'intervista ha fatto sapere che in queste ore vedrà i capigruppo "perché, in realtà, nonostante i tempi stretti ci stiamo anche prendendo carico di tante istanze delle opposizioni, che più che delle opposizioni sono del Paese: penso agli investimenti per gli enti territoriali e alle misure per il dissesto idrogeologico".

Domani commissione di Bilancio

Poco fa, al termine della riunione con il presidente e i capigruppo della commissione Bilancio sulla manovra, ai cronisti a palazzo Madama, Garavaglia ha detto: "Spero che nella giornata di oggi il governo sia in grado di chiudere tutte le questioni aperte e presentare tutto quello che serve in modo che da domani la commissione di Bilancio del Senato possa procedere con le votazioni sugli emendamenti e arrivare a chiudere i suoi lavori in maniera ordinata e seria com'è giusto fare". E ha precisato: "Non vogliamo mettere tagliole. È una discussione particolarmente rilevante, quindi ci prendiamo tutto il tempo che serve e se non riusciamo in un giorno ce ne metteremo due".

Commenti

schiacciarayban

Lun, 17/12/2018 - 12:35

Gruppo di buffoni. Si salva solo Conte, mi sembra l'unico che ragiona. Se Conte non si impone, questi ci portano allo sfascio totale.

Ritratto di venividi

venividi

Lun, 17/12/2018 - 12:44

Ma perché non rinunciano a entrambe le boiate del reddito di cittadinanza e di Quota 100 almeno per quest'anno e vedono cosa succede?

FrancoS73

Lun, 17/12/2018 - 12:48

Ovvio ... I rappresentanti dell'Evasione Fiscale e Flat Tax (Salvini) e del lavoro sommerso integrato dal Reddito di Cittadinanza (Di Maio) ... tentano il TUTTO pur di non perdere poltrona e stipendio !!! Analogia con il Mercante Fiorentino Renzi !!!!

Giorgio1952

Lun, 17/12/2018 - 13:00

Il governo del cambiamento, se questi sono i risultati siamo proprio messi male. Sono mesi che vanno avanti con questo balletto.

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 17/12/2018 - 13:10

Leggo da "schiacciarayban" che Conte a lui sembra "l'unico che ragiona". Proprio quel Conte che ieri si é autocongratulato con Bergoglio e con se stesso: "siamo gli unici che non sragionino". Evito di commentare in merito a Bergoglio (anche per mancanza di spazio), ma francamente giudico demenziale l'affermazione del P/te del Malgoverno. Spero che questo governo cada presto, anche per non vedere e non più sentire l'unico uomo che non sragiona.

Duka

Lun, 17/12/2018 - 16:57

Se la smettesse di tirarsi su i pantaloni e ringraziare la gente in stile induista sarebbe anche ora-

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 17/12/2018 - 17:48

ritornare alle elezioni eliminare Salvini e mettere Traiani come presidente.