Nuova inchiesta sui fondi della Lega: indagato il tesoriere Centemero

Nel mirino la gestione più recente. Al setaccio alcune società che servirebbero a schermare i finanziamenti privati. La Gdf negli studi di due commercialisti della Lega

Anche la procura di Bergamo starebbe indagando sui conti della Lega. Questa volta, stando a quanto fatto trapelare dalla Stampa, nel mirino degli inquirenti ci sarebbero la gestione recente di Matteo Salvini e del tesoriere Giulio Centemero e, in particolar modo, il finanziamento di 250mila euro versato dal costruttore Luca Parnasi all'associazione "Più Voci" che è stata più volte accostata al Carroccio. "Ognuno faccia il suo lavoro - ha tagliato corto Salvini - non c'è nulla da trovare e da cercare, spero facciano in fretta".

Oggi pomeriggio la Guardia di finanza di Genova ha acquisito diversi documenti perquisendo gli studi di due commercialisti di fiducia della Lega a Bergamo. Gli studi sono riconducibili a Alberto Di Rubba e Andrea Manzoni. Sul posto si è fiondato anche il procuratore aggiunto Francesco Pinto e dal sostituto Paola Calleri che stanno coordinando le operazioni. L'associazione "Più Voci" ha sede proprio a Bergamo, in uno studio di commercialisti in via Angelo Maj. In una vecchia inchiesta fatta dall'Espresso alcuni mesi fa era emerso che nelle casse di "Più Voci" sarebbe arrivato anche un versamento di 50mila euro da parte di Esselunga. Anche la circostanza del finanziamento di Parnasi è emersa tempo fa nell'ambito dell'inchiesta sullo stadio della Roma per cui l'imprenditore era stato arrestato.

Adesso la procura di Bergamo starebbe indagando sull'ipotesi di finanziamento illecito. L'obiettivo degli inquirenti sarebbe appunto quello di ricostruire i flussi di denaro dell'associazione "Più Voci" e di una serie di società che, stando a quanto riportato oggi dalla Stampa, servirebbero a schermare i finanziamenti privati ottenuti dal Carroccio, mettendoli al riparo da eventuali sequestri relativi al procedimento per il recupero dei 49 milioni di euro spariti a suo tempo dai bilanci del partito.

Commenti
Ritratto di stenos

stenos

Lun, 10/12/2018 - 12:47

Quelli delle Coop pd tutti regolari.

orione43

Lun, 10/12/2018 - 12:55

In modo differente ecco che si sta avverranno quello che è successo a Berlusca.La magistratura rossa cerca di abbattere la Lega con denunce di varia natura. Salvini tieni duro

jaguar

Lun, 10/12/2018 - 13:11

Sabato c'era troppa gente alla manifestazione della Lega, i rossi devono pure inventarsi qualcosa per arginare l'ascesa di Salvini.

27Adriano

Lun, 10/12/2018 - 13:36

Va benissimo. Abbiamo capito che c'è uno col sedere sporco di m@@@a che addita un altro perchè puzza. Egregi PM di sinistra, le coop rosse sono tutte regolari??? Lo fate per nascondere il liquame presente nella giustizia ???

frabelli1

Lun, 10/12/2018 - 13:44

Prima con Berlusconi, ora con Salvini.... i PM sempre alla caccia delle streghe, mentre er altri processi non trovano il tempo, qui invece ce n'è a iosa.

Ritratto di adl

adl

Lun, 10/12/2018 - 13:49

Non è avete preso inavvertitamente qualche brevetto, ad esempio il NAVIGATOR per LA PIENA OCCUPAZIONE brevettato da un tal Giggino da Mariglianella ???!!!!

maurizio50

Lun, 10/12/2018 - 14:28

Ormai tutte le azioni della Magistratura non sono più credibili, perchè c'è sempre il sospetto che il movente sia solo quello politico!!!

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Lun, 10/12/2018 - 14:31

Non c'è nulla da trovare e da cercare, spero facciano in fretta". Stesse parole usate tempo fa quando si indagava sul vecchio tesoriere Belsito.

baio57

Lun, 10/12/2018 - 17:03

Dei finanziamenti al PD ad opera dello stesso Parnasi niente inchieste ? Comunque sia,diciamolo che le donazioni sono un modo per aggirare il "finanziamento pubblico ai partiti", altrimenti i sinistrati come marino.birocco ci credono pure.

lorenzovan

Lun, 10/12/2018 - 17:10

censurate censurate...che se no il pensiero unico si rovina...lololololol

agosvac

Lun, 10/12/2018 - 17:15

I PM possono indagare, in fondo è il loro mestiere, però sarebbe bene sapessero che ogni indagine sbagliata è un tassello in più che li porterà alla loro fine. Infatti gli italiani sono stanchi di una magistratura politicizzata che compie indagini senza alcun senso con la speranza, tra l'altro sbagliata, di mettere in difficoltà un nemico. Dico sbagliata perché più indagano in maniera fasulla più voti danno a colui che indagano. In pratica oltre che in mala fede sono anche stupidi!

silvano45

Lun, 10/12/2018 - 19:49

Se avessero messo tanto impegno nel caso del MPS banca Etruria quanto nel perseguire Salvini e C.molti risparmiatori avrebbero avuto almeno una piccola soddisfazione.

gianrico45

Lun, 10/12/2018 - 20:02

Credono di fermare uno uragano con le inchieste della magistratura.Questa è una situazione epocale,a questo punto o salviamo l'Italia o moriremo con essa.

moichiodi

Lun, 10/12/2018 - 20:41

Le cavallette......!!! Ma 45 milioni sono svaniti. E Bossi è ancora senatore.

roberto zanella

Lun, 10/12/2018 - 22:43

AMICI DI SPATARO....

gabriel maria

Lun, 10/12/2018 - 23:12

Povero Salvini!!!Chi ti aiuterà dagli attacchi delle toghe rosse???Non certo Berlusconi...o Tapparella....non certo Rai 3 che solo poco fa ti ha dato del mafioso e del ladruncolo ....non certo la Meloni che non vede l'ora di fregarti...non certo il PD a cui hai tolto l'osso del business sugli immigrati..non certo il popolo italiano.. e sopratutto non certamente i giovani che hanno da tempo capito che in questo paese non esiste più la speranza...

gpl_srl@yahoo.it

Mar, 11/12/2018 - 07:38

il partito dei giudici nion riesce a rimanere in silenzio e pur d arrivare al potere, farebbe qualsiasi cosa pur di distruggere i propri nemici!

gabriel maria

Mar, 11/12/2018 - 08:25

Povero Salvini,ma chi te lo fa fare di aiutare gli italiani....riposati e goditi la tua famiglia...in fin dei conti si meritano lo stato che hanno..pensa che votano ancora il PD e Forza Italia!!!!!

tonipier

Mar, 11/12/2018 - 10:19

" QUESTA INDAGINE SALVERA' L'ITALIA DAL MALLOPPO RUBATO DA VERI BANDITI DA CIRCA 60 ANNI- PORTANDO L'ITALIA IN MALORA" Una vergogna opprimente, un sistema aperto che tutti conoscono di lADRI conosciutissimi...ora si apre una indagine.... guarda caso, si va alla riceca di ladri sconosciuti,coprendo i veri conosciuti ladroni... queste sceneggiate dovrebbero finire, obbiettivamente, bisognerebbe mettere sotto inchiesta, il vero ideatore della purga, "sceneggiata".