Il Rosatellum incassa la terza fiducia. Timori sul voto segreto finale

La Camera approva la terza fiducia al Rosatellum bis. Ora gli occhi sono puntati sul voto finale: è a scrutinio segreto e si temono i franchi tiratori

Il Rosatellum bis avanza senza intoppi. Dopo i due "sì" incassati ieri, il governo Gentiloni porta a casa anche la fiducia della Camera sull'articolo 3 e riesce a far approvare anche gli articoli 4 e 5 sui quali, invece, non era stata posta la questione di fiducia. Ora l'Aula esaminerà gli ordini del giorno, in tutto circa 150, e poi si passerà al voto finale, che dovrebbe svolgersi a scrutinio segreto. Ma sono proprio i numeri, che potrebbero mancare al voto finale per opera dei consueti franchi tiratori, a preoccupare.

La partita vera si gioca in un solo colpo, ovvero sul voto finale. "Se dovesse saltare il Rosatellum andrebbe in tilt tutto il sistema", avvertono i più. Ma c'è anche chi è disposto a portare il Paese all'esercizio provvisorio. Nella Lega si nega che siano pronti all'azione franchi tiratori ma soprattutto in Forza Italia, Pd e Ap si fa la conta di chi potrebbe decidare di affossare il sistema di voto. Difficile fare calcoli, i mal di pancia vanno per aree geografiche trasversali più che per schieramenti politici. Tra i dem alla Camera si pensa che una quota di trenta contrari sia fisiologica, ma i peones vengono considerati non "controllabili", delle vere e proprie "mine vaganti". "Di fronte ai propri interessi - argomenta un esponente dem - non c'è leader che tenga".

Ieri tutti i big dem, da Andrea Orlando a Dario Franceschini, erano in Transatlantico per "catechizzare" i propri deputati di riferimento. Al momento agli atti ci sono i "no" alla fiducia di Gianni Cuperlo, Marco Meloni e Franco Monaco. E pesano le perplessità di Giorgio Napolitano. "Ma - argomenta un altro malpancista Pd - le logiche sono personali, chi è al terzo mandato oppure è sicuro di non essere ricandidato spariglierà le carte". In realtà a Montecitorio tra i sottoscrittori del patto prevale comunque un cauto ottimismo, soprattutto qualora arrivasse il soccorso di qualche pisapiano: sulla carta i "sì" sarebbero oltre 400, una cifra che potrebbe sfiorare i 450. Quindi per bocciare la legge le defezioni dovrebbero essere da un minimo di 120 a un massimo di 127 e tutto il fronte del "no" dovrebbe andare in Aula a votare, compatto, senza assenze.

Problemi più concreti potrebbero manifestarsi più a Palazzo Madama. Da qui l'intenzione della maggioranza di accelerare avviando l'iter del Rosatellum già la settimana prossima, con il via libera definitivo prima del voto in Sicilia.

Commenti
Ritratto di .vaaciapairatt.

.vaaciapairatt.

Gio, 12/10/2017 - 13:17

la PEGGIORE legislatura della storia si conclude in modo INDEGNO, PORCATA DOPO PORCATA

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Gio, 12/10/2017 - 13:37

Neanche la faccia ci mettono, sempre un grazie a tutti i sostenitori del NO al referendum caduti nella trappola di politici carampane.

michettone

Gio, 12/10/2017 - 13:38

Tanti galli in un pollaio....Accordi sottobanco e minutaglie contabili, per gentaglia senza scrupoli, che gozzoviglia in quel parlamento, buona grazia napolitanica e dei rossi in generale. L'Italia, invece, e' una Nazione seria, abitata da persone serie. educate, culturalmente capaci, oneste, lavoratrici, momentaneamente, soltanto momentaneamente si badi bene, occupata dai neri del nordafrica, che quelli di cui sopra,del parlamento napolitanico, occupando sedie e sdraio, senza alcun diritto democratico, hanno permesso di arrivare. Lasciamoli arrivare al voto politico! DOPO DI CHE, SPARIRANNO TUTTI! Pero' mi raccomando, NOI TUTTI DOBBIAMO ANDARE A VOTARE. Ve lo giuro, non sen tiremo piu' parlare di LORO!

Luigi Fassone

Gio, 12/10/2017 - 13:53

Io,questa pantomima del voto segreto o palese,proprio non la capisco. nella realtà lo Stato,e la Costituzione di rimando,ammettono che tra i parlamentari ci siano delle "leggere",che non hanno abbastanza coraggio per esprimere il proprio voto IN CHIARO. E',in pratica,quando,ontattando online la mia banca,mentre nome e altri dati me li accettano in chiaro,mentre digito il Codice Segreto mi vengono fuoti tante palline. Ecco,i franchi tiratori altro non sono che...palline di niente !

accanove

Gio, 12/10/2017 - 14:06

dura avere una legge e permettere agli elettori di votare, uno sbarramento al 3% fa paura a molti "mangiapane", fa paura anche a chi conta su governi tecnici o al governo non ci va, fa paura anche a chi pensava di avere possibilità elettorali ma la sua certezza è messa in discussione con il vento che sembra cambiato.

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Gio, 12/10/2017 - 14:30

Mi dispiace dirlo,(anche se Salvini mi piace) ma questa volta la Lega sta sbagliando di grosso allineandosi a tutti i cespugli e cespuglietti pur di avere una legge elettorale a TUTTI I COSTI, STANNO FACENDO IL GIOCO DEL GIAGUARO. HA RAGIONE LA MELONI!!!!!.

eko99

Gio, 12/10/2017 - 14:36

I soliti porci fanno le solite porcate e tutti zitti. Roba da scendere in piazza e farli correre tutti quanti! hanno ragione i 5 stelle, questa è una emergenza democratica! ma nessuno dei mass media e dei giornali dice la verità e pensa al bene del paese, nessuno si mette una mano sulla coscienza, nessuno pensa che quello che tocca ai comuni cittadini oggi, toccherà molto presto anche a loro, perché si sentono intoccabili e invece non è così. Che qualcuno dia qualche segno di DIGNITA'!

antipifferaio

Gio, 12/10/2017 - 14:46

Mescola l'azzurro di Fi e il rosso (sbiadito) del Pd...ed ecco il ROSA-tellum....mi sa che la coalizione è già decisa con altri sicuri "acquisti" in corso d'opera... Sono certo che la prossima legislatura sarà persino peggiore di questa....

unosolo

Gio, 12/10/2017 - 16:18

maledizione hanno fatto leggi e decreti al solo loro interesse e ancora si spalleggiano , guarda caso sono i soli che hanno rubato a loro uso e consumo i risparmi dei lavoratori e pensionati , le pensioni sono scese e i loro stipendi e vitalizi sono aumentati come i parassiti assunti per galleggiare , diciamoci la verità nel parassitario sono sempre coloro che, amici o parenti , governano anche stando nella opposizione , spartizione politica a percentuale sicuramente.

teopa

Gio, 12/10/2017 - 16:47

bastardi ci volete togliere quei pochi diritti che ci sono rimasti cioè scegliere quale delinquente eleggere.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 12/10/2017 - 17:21

Sarebbe bello se saltasse tutto. Non si può sputare così addosso al popolo, negandogli le scelte. E' anche vero che non ci sarà un governo stabile, ma nessuna legge elettorale presentata lo avrebbe garantito. Purtroppo l'italia è spaccata in 3: i falsi democratici che la stanno distruggendo, gli incapaci che non hanno mai lavorato, infine quelli che lavorano e tirano il carro, mantenendo tutti quanti.

sparviero51

Gio, 12/10/2017 - 18:47

CI VOLEVA UNO SCIENZIATO PER ELEGGERE UNA COSTITUENTE RISTRETTA CON IL PROPORZIONALE PER DARE VITA IN SEI MESI A UNA LEGGE ELETTORALE DECENTE CONFERMATA O BOCCIATA CON UN REFERENDUM ? FACCIAMO RIDERE IL MONDO INTERO . I POLITICANTI (PERCHÉ DI TALI SI TRATTA) ITALIANI FANNO VERAMENTE SCHIFO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Antonio Chichierchia

Gio, 12/10/2017 - 21:20

PD+FI= MONTI. NO GRAZIE, ABBIAMO GIA' DATO

rokko

Gio, 12/10/2017 - 21:52

È la terza legge elettorale schifosa che ci propinano, prima il porcellum, poi l'italicum ed ora questo schifo di rosatellum. Un ringraziamento particolare all'Alvaro Vitali della politica nostrana, che ha inaugurato la serie. E pensare che c'erano voluti anni per avere una legge tutto sommato buona, il mattarellum, che aveva il solo difetto di quel 25% residuo di seggi proporzionali. Che schifo