L'Inter pareggia a Bergamo Handanovic evita la sconfitta

Brutta giornata per l'Inter. Nell'anticipo contro l'Atalanta, la squadra di Mancini stecca e trova solo un pareggio. Autoreti di Murillo e Toloi con Handanovic migliore in campo

L'anticipo del 20° turno del campionato di serie A che è andato in scena a Bergamo ha visto la formazione allenata da Mancini inciampare e pareggiare con l'Atalanta, padrona di casa.

Mancini prova a mescolare le carte e schiera titolare lo sbiadito Jovetic, supportato dal tandem Icardi-Ljajic. Altra possibilità da titolare per Guarin. Reja dalla sua non rinunica al Papu Gomez dietro a Monachello. Per il resto non si sbilancia molto anche perché le 4 sconfitte pesano e vanno fermata con un risultato utile.

Due autogol e un super Handanovic: è la fotografia che riassume l'1-1 dell'anticipo della prima di ritorno all'Atleti Azzurri d'Italia fra Atalanta e Inter. Partono forte i padroni di casa: al 5' sfiorano il gol prima con un destro dal limite di Cigarini e poi con un diagonale di Dramè respinto da Handanovic, col successivo colpo di testa di Kurtic che finisce di poco a lato. I giocatori di Mancini non riescono a reagire e al 17' vanno sotto: incursione in area di Dramè e palla in mezzo, Murillo va in spaccata e beffa il suo portiere.

Giornata no per il colombiano che solo 5 minuti dopo l'autogol perde un pallone in area, è Handanovic a metterci una pezza e a chiudere lo specchio a Monachello. L'Inter al primo e vero affonda agguanta l'Atalanta sul 1-1: Jovetic apre sulla destra, cross teso di Icardi e Toloi svirgola il rinvio e mette nela propria rete. Nel finale di tempo una chance per parte: destro a giro dal limite di Jovetic a lato, splendida risposta di Handanovic sul sinistro di prima intenzione di Monachello.

Il portiere slovelo compie due miracoli e salva l'Inter: rima sull'incornata ravvicinata di Toloi, poi su Cigarini da due passi. Ci prova anche Icardi ha incidere ma manca di precisione e la mira non è quella dei giorni migliori. Mancini prova il tutto per tutto e inserisce Perisic e Biabiany per Guarin e Telles e, complice anche un calo dell'Atalanta, nel finale è forcing anche se al 38' Monachello manca la deviazione vincente da pochi metri e il risultato non cambia più.

Commenti
Ritratto di balonid

balonid

Sab, 16/01/2016 - 17:57

Ho letto le statistiche della partita: Inter, 5 ammoniti, 0 occasioni da rete, 19 falli fischiati (vs 14). Migliore in campo: Handanovic. Dati che si commentano da soli.

Ritratto di semovente

semovente

Sab, 16/01/2016 - 18:05

Mister, mi viene da ridere.

Cinele

Sab, 16/01/2016 - 20:22

La solita commedia di tutti gli anni.....questo è l'anno buono e poi crolla tutto. Poveri interisti!!!

Gianca59

Sab, 16/01/2016 - 23:47

Se continua così a Mancini non resterà che dire che la più grossa delusione è stat la sua Inter....visto che quelle che per lui erano le squadre più deludenti lo hanno raggiunto e superato !

Ritratto di cape code

cape code

Dom, 17/01/2016 - 02:49

Barzellette d'Italia, neanche con 11 punti di vantaggio riescono a vincere e restare primi. E' manna se arrivano in Europa League i prescritti cartonati e a quel punto falliranno perche' contano sui soldi della CL per risanare i debiti. Non vi rimane che Guido Rossi.