Alvin affonda Brosio: "È un bimbo viziato"

L'inviato de L'Isola Dei Famosi attacca Paolo Brosio. Parole che hanno lasciato a bocca aperta i telespettatori

Nel salottino dell'elegante Silvia Toffanin, sono apparsi in studio alcuni protagonisti dell'Isola Dei Famosi, tra cui il vincitore del reality-show honduregno, Marco Maddaloni, il judoka che ha scelo di devolvere in beneficenza l'intero ricavato del montepremi vinto al programma condotto da Alessia Marcuzzi, scegliendo di destinarlo all'Onlus del padre, Giovanni Maddaloni. Ma, nelle ultime ore, a far parlare il popolo della rete sono le inaspettate dichiarazioni che ha rilasciato a Verissimo l'inviato de L'Isola dei famosi, Alvin, il quale ha lamentato alcuni comportamenti a suo dire discutibili, che avrebbe assunto un naufrago de L'Isola 14.

Alvin contro Brosio: l'affaire Isola a Verissimo

Ai microfoni di una nuova intervista, rilasciata al programma condotto da Silvia Toffanin, Verissimo, l'inviato de L'Isola Dei Famosi 2019, Alvin, ha menzionato il naufrago Paolo Brosio.

“Quando sono diventato inviato i naufraghi mi hanno odiato. Credo che sia stata questione di tradimento. Dal servizio fotografico, quando abbiamo iniziato a conoscerci, siamo diventati molto amici. Io ho stretto un bel rapporto con Ghezzal e Marco Maddaloni, credo per affinità e vissuto. Poi ho dormito con Capparoni e Brosio per tre giorni. L’esperienza? Dimentichiamola. Diciamo che è stata difficile"- ha esordito nel corso del suo discusso intervento, Alvin, che ha cominciato a lamentare alcuni comportamenti che avrebbe assunto nei suoi riguardi il naufrago Paolo Brosio.

"Paolo Brosio si è messo di traverso e mi ha creato quasi tutti i problemi lui. Poi ci siamo chiariti. Paolo è un ragazzo, un bimbo viziato e indisciplinato, sia quando ci dormivo in camera, che quando ero inviato. Lui non ascoltava nulla, nemmeno i giochi. Parlava anche dopo la spiegazione dei giochi e parlava sopra le persone. Non ascoltava quello che avevo da dire io e anche Alessia Marcuzzi. Se parli sopra le persone non ti capisce nessuno. Mi ha fatto molto arrabbiare. – ha dichiarato Alvin – La cosa si è anche allargata agli altri naufraghi, che ovviamente non mi ascoltavano perché si erano legati al fatto che li avevo traditi. Io con loro non posso parlare più di tanto. Quindi è un gioco di sguardi. La comunicazione con loro è in Palapa, in quel contesto mi annusano. Quando entro prima della diretta da lontano spesso mi dicono ‘che profumo hai?’ Io gli rispondo che è lo spray anti mosquitos. Sapete… loro sono abituati a odori strani, visto che non possono lavarsi molto. Poi ci sono i momenti di crisi, le crisi le hanno tutti a turni. Le ha avute Marco, Riccardo, ma anche Sara e gli altri. Io sono molto empatico, con gli sguardi gli parlo e poi li abbraccio. Comunico così e poi le cose con loro si sono chiarite. Anche Jo Squillo che mi ha lanciato il cocco adesso quando mi incontra dice ‘scusami non ero io'", ha poi aggiunto in studio l'inviato storico de L'Isola, parlando a Silvia Toffanin della sua esperienza in Honduras.

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it su Facebook?