Andrea Dal Corso rompe il silenzio: "Non conosco Guendalina"

Secondo l'ex corteggiatore di "Uomini e Donne" la trans Guendalina si è inventata tutto pur di avere attenzione mediatica

Non smette di far discutere, il 31enne veneziano Andrea Dal Corso che, dopo essere stato al centro delle polemiche per il “no” detto alla tronista Teresa Langella e per i successivi tentativi di riconquistarla al di fuori del programma, negli ultimi giorni è tornato, suo malgrado, a far parlare di sé dopo una foto apparsa nelle Instagram Stories della trans Guendalina Rodriguez. Nello scatto, Guendalina era seduta sulle ginocchia di Andrea Dal Corso, gettando così ombre e sospetti sul loro rapporto.

La stessa Rodriguez, in un’intervista per IlGiornale.it, ha accusato l’uomo di aver preso in giro Teresa perché non sarebbe interessato a lei. Dopo settimane di silenzi. Andrea ha deciso di rilasciare la sua intervista al amgazine di Uomini e Donne. “Quella sera al bar ho pensato subito che questa persona mi aveva chiesto la foto con un atteggiamento come se fossi io quello che doveva fotografarsi con lei - racconta -. Non mi convinceva, l’ho anche detto ai miei amici lì presenti e infatti il giorno dopo è successo quello che è successo. Mi ha fatto male non la cosa in sé ma quanto abbia preso piede. Pensavo durasse un giorno, invece lei si è inventata cose molto pesanti”.

E ancora: “Quello che mi è dispiaciuto è stato vedere le testate di gossip che le sono andate dietro, disinteressandosi a me, a come potessi stare, o semplicemente di come stessero veramente le cose. Io sono tranquillo, consapevole della mia sessualità. La cosa non mi ha scalfito. È anche vero, però, che nel contesto del gossip ci si può aspettare di tutto. Dopo la scelta sono stato dipinto come uno str**, il finto principe azzurro. Ero nervoso, non lo nego, ma ho cercato di mantenere il sorriso”.

Andrea si è deciso a replicare alle accuse di Guendalina, attraverso il proprio profilo Instagram, dopo che un suo amico gli aveva chiesto quanto di vero ci fosse nella storia raccontata dalla escort brasiliana: “Questo mi ha allarmato: se lui dubitava della verità, chissà gli altri”. Da qui la decisione finalmente di raccontare la sua versione dei fatti. L’ultimo appunto, poi, il modello l’ha voluto dedicare ai dubbi emersi circa la sua sessualità: “Volevo solo dire che sono pienamente consapevole della mia sessualità. Io sono pro comunità LGBTQ: ognuno deve essere ciò che vuole. Ciò che mi ha dato fastidio è l’invenzione di fatti non veri. Io non so chi sia questa Guendalina, non la conosco, non so cosa abbia fatto nella sua vita. E lei dice che è stata a letto con me!”.

Ciò che si nasconde dietro alla scelta di creare appositamente falsi scoop, a discapito della verità e della privacy altrui, secondo il giovane modello sarebbe la ricerca spasmodica di attenzione mediatica: “Si tratta di persone sole, che non distinguono la vita reale del mondo dello spettacolo. Fanno della loro vita privata uno show. E questo li porta a creare false notizie per appagare il loro ego. È tutto molto triste, c’è un insicurezza di fondo che sta portando pian piano le persone a vendere la propria anima, ma anche quella degli altri, malcapitati che non c’entrano niente".

"Per come sono fatto - conclude - mi verrebbe da chiamare la ragazza e aiutarla, chiederle cosa non va nella sua vita. Forse queste persone non hanno mai avuto chi desse loro una mano, hanno sempre dovuto arrangiarsi, stare a galla in qualunque modo. Io mi sono vergognato a dover smentire, scendere a questi livelli. Anche se, allo stesso tempo, sapevo che, essendo così esposto, era una cosa che faceva parte del gioco. La verità, comunque, viene sempre a galla”.


Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?