Arisa: «Ecco perché dico nessuno vorrebbe essere il mio fidanzato»

Eliminata alla prima puntata di Monte Bianco, la cantante Arisa affida a Facebook le sue impressioni sull'esperienza all'adventure-game di Rai Due. E, per spiegare qualche nervosismo nel Duello Verticale, sottolinea con autoironia: «Ecco perché a volte dico che nessuno vorrebbe essere il mio fidanzato».

montebianco.rai.it

È la prima eliminata da Monte Bianco, il nuovo adventure-show di Rai Due, sebbene sia stata l'aspirante alpinista a raccogliere i maggiori consensi sui social network. Ed è proprio sui social network che Arisa, simpatica e determinata ex concorrente della Cordata Verde, ha voluto affidare il suo commento a seguito della messa in onda. Non senza autoironia, motivando così qualche momento di nervosismo emerso in puntata: «Ecco perché a volte dico che nessuno vorrebbe essere il mio fidanzato».

È stata un'ottima prova, quella di Arisa tra le alte vette della Val d'Aosta, sebbene non si sia qualificata per la seconda puntata. La cantante, infatti, ha conquistato il pubblico a casa mostrandosi senza filtri, tra gioie e paure, cercando di dare il meglio di sé oltre alla semplice gara. Prima con la sfida del vuoto, calandosi da una scoscesa fiancata nonostante la paura, determinata a vincere una sfida con se stessa prima ancora che con il tempo di gioco. Poi con il Duello Verticale dove, instancabile, ha raggiunto la vetta delle Pyramides Calcaires. Ed è proprio in questo frangente che è emerso qualche battibecco con la sua guida, Matteo Calcamuggi, contrasti che sono però serviti per ritrovare grinta e vincere la sfida con la montagna.

«Cari ragazzi, adesso sapete proprio tutto di me. Terribile Arisa! - scrive la cantante sul suo profilo Facebook - Ecco perché a volte dico che nessuno vorrebbe essere il mio fidanzato, nei momenti di difficoltà divento un po' provocatoria. Non l'ho mai negato e me ne vergogno poco perché è una sorta di strategia. Tra l'altro io Matteo lo avevo avvisato che litigando avrei proseguito con l'adrenalina a mille incazzata con lui e incurante del vuoto sotto i miei piedi. Volevo mi trattasse male.. Ognuno ha le sue.. Comunque poi mi faccio perdonare. Passata la bufera torno Ros, meglio di prima.. Sempre bruttina ma un po' più dolce. Lo ringrazio Matteo, ancora una volta per avermi sostenuto e resistito alla tentazione di buttarmi giù. I love him! Preciso. C'è bisogno di elementi di psicologia! Quando dicevo di non volerlo fare era perché volevo farlo, ma non potevo ammettere che ne avevo troppa paura! Capito.. ? Tra le altre sono cervellotica, arzigogolata. Così! Ringrazio tutti coloro che hanno partecipato alla realizzazione di questo programma perché è davvero una roba speciale come tutti i concorrenti in gara. Troverete delle perle luccicanti in ognuno di loro e rimarrete estasiati dalla bellezza delle loro anime. Non sono stati scelti a caso. Quindi buona visione. Grazie, buona notte».

In definitiva, non avrà vinto la corsa contro il tempo di gara, che ha favorito invece Enzo Salvi, ma Arisa ha comunque raggiunto la sua vittoria convincendo il pubblico e conquistando con determinazione la montagna.

Cari ragazzi, adesso sapete proprio tutto di me. Terribile Arisa!! Ecco Perchè a volte dico che nessuno vorrebbe essere...

Posted by Arisa on Lunedì 9 novembre 2015