Migliorano le condizioni di Lele dei Negramaro

Lele Spedicato dei Negramaro si starebbe lentamente riprendendo, intanto gli amici e i fan lo sostengono attraverso i social network

Continua - e, anzi, cresce - il cauto ottimismo intorno alle condizioni di Lele Spedicato, chitarrista dei Negramaro che, lo scorso 17 settembre, è stato colpito da emorragia cerebrale.

Secondo quanto riporta Nuovo Quotidiano di Puglia, l'artista starebbe rispondendo volontariamente agli stimoli, nonostante sia tenuto sotto sedazione per evitare danni neurologici. Lele è al momento ricoverato all'ospedale "Vito Fazzi" di Lecce, dove nel reparto di Rianimazione i medici proseguono col monitoraggio, mantenendo tuttavia la prognosi riservata. Tanto che i professionisti della sanità avevano annunciato il più stretto riserbo, rimandando ogni comunicazione a data da destinarsi. Da giorni, tuttavia, Lele pare sia in una situazione stabile e sembra che le risposte del suo organismo siano aumentate.

Intanto non si ferma sui social network l'ondata di incoraggiamento nei confronti dell'artista e della sua famiglia, in primis verso la moglie Clio Evans, al momento incinta. Sono numerosi i fan che non smettono di pensare al loro beniamino e comunicarlo attraverso Twitter o Facebook e non mancano neppure i vip: tra essi, Paola Turci che ha scritto numerosi messaggi con l'hashtag #ForzaLele. Nei giorni scorsi, il frontman dei Negramaro Giuliano Sangiorgi ha pubblicato uno scatto che lo ritrae abbracciato al collega e amico, e nella didascalia le parole di un brano della band salentina, "Pezzi di te": "Ritorni tu e ritorneranno tutte le mie ossa".

Nei giorni successivi al ricovero di Lele, la moglie aveva pubblicato sulla sua fanpage Facebook - è anche lei un'artista, nello specifico un'attrice - un ringraziamento a tutti coloro che stanno dedicando un pensiero di pronta guarigione al chitarrista.