Sex & The City, un'altra rivelazione: "Mr. Big? Non doveva sposarlo"

Il creatore della serie non è mai stato convinto da quel dettaglio. "Così è diventata una commedia romantica normale"

È da tempo che le puntate di Sex and the City sono storia passata. Ciononostante continuano ad affiorare dettagli che spiegano, correggono e criticano quello che la serie è stata.

Pochi giorni fa Cynthia Nixon, la rossa Miranda della serie, aveva raccontato un piccante dettaglio che fino a quel momento era rimasto nascosto: tutto il sesso delle puntate, tutte le storie perlomeno, erano vere, vissute in prima persona a qualcuno degli sceneggiatori, piuttosto che da loro conoscenti e amici.

E oggi una nuova rivelazione è arrivata da Darren Star, che della serie televisiva è stato il creatore. Non si tratta qui di qualche dettaglio mai rivelato prima, ma di un episodio fondamentale che, a sentire lui, non avrebbe mai dovuto essere inserito.

Secondo Star per la serie tv che era Sex and the City, controverso e fuori dai canoni tradizionali, quel matrimonio tra Carrie e Mr. Big "non s'aveva da fare". Ma "se autorizzi altre persone a scrivere e produrre il tuo show", ha spiegato, bisogna mettere in conto che la storyline non segua necessariamente le tappe che ci si era immaginati.

Quel matrimonio, chiarisce Star, ha trasformato la serie in una commedia tradizionale. Un ammiccamento agli amanti del lieto fine, che forse il creatore della fortunata saga avrebbe preferito evitare.

Annunci