Sophie Turner: "Game of Thrones? La mia educazione sessuale"

Sophie Turner dipinge "Game of Thrones" come la sua educazione sessuale: recitando nella serie avrebbe scoperto il sesso orale

Sophie Turner parla in un'intervista dei contenuti sessuali di "Game of Thrones": per l'attrice, partecipare alla serie televisiva ha rappresentato una sorta di educazione sessuale.

"Game of Thrones" si distingue da sempre per le storie piene di sesso - incesti, orge, stupri o semplicemente rapporti consensuali, a pagamento o per amore - ma anche violenza e sangue, in particolare nella prima stagione, quando l'attriceera davvero molto giovane. Turner aveva solo 12 anni quando fece l'audizione e conquistò il ruolo di Sansa Stark, sorella maggiore di Arya e inizialmente promessa sposa di re Joffrey.

"La prima volta che abbia mai scoperto il sesso orale è stata leggendo la sceneggiatura - ha raccontato l'attrice - Ho pensato: wow! La gente fa questo? È affascinante!".

Nella quinta stagione, inoltre, proprio Sophie Turner è stata al centro di una puntata molto controversa. Nella storyline Sansa, durante la prima notte di nozze con il personaggio Ramsay Bolton, viene stuprata ripetutamente dal marito. Le proteste del pubblico hanno spinto i produttori a cambiare registro nella sesta e successiva stagione.

Questo mese riprenderanno le puntate di "Game of Thrones" con la settima stagione, che potrebbe tra l'altro essere l'ultima. E, come ogni anno, si scatenerà la caccia alle scene hard.